Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Trento estate 2006

L’estate 2006, salvo imprevisti, si preannuncia meno torrida delle precedenti e quindi meno spiacevole da trascorrere in città, che si sia costretti o meno. Meglio, perché quest’anno gli appuntamenti sono ricchi come in passato oltre che – ed è questo il dato interessante – ispirati ad un criterio in parte diverso.

Sempre presente, ma ridimensionata, appare infatti l’offerta teatrale: le varie rassegne sono ora più orientate verso i residenti che i turisti. Di spettacoli ce ne sono, ma spesso si tratta più di performance circensi e teatro di strada. "Pergine spettacolo aperto", invece, punta solo su concerti, danza e proiezioni di film, segnando una svolta nel suo percorso.

La musica, dal suo canto, spazia dal rock alla classica, passando per l’etnica e le date – ormai trascorse – di "Itinerari Folk". Per tutti i gusti, dunque: nessuno dovrebbe restare deluso!

Grande attenzione, poi, è riservata alle rievocazioni storiche e all’intrattenimento di bambini e ragazzi. Gli adulti, ad esempio, potranno ancora una volta allietare le serate con le "Seduzioni in villa", che in quest’edizione celebrano Mozart a 250 anni dalla nascita. Per appuntamenti più impegnativi, restano punti fermi le ormai classiche "Storie a memoria", il cui ricordo è come "sabbia delle dune, che si sposta di continuo"…ogni tanto fa piacere vedere citato Wim Wenders. Al centro delle ricostruzioni, non solo la Grande Guerra ma anche la vita quotidiana, fiabe e feste dei folli, il tutto ambientato in cornici abbastanza suggestive come castelli e forti.

Per i più (e meno) piccoli, invece, è sempre valida l’offerta di "Parchi d’estate" e "Teatro Ragazzi". Alcune date, anzi, sono persino intriganti. Se poi volete educare i vostri figli, e voi stessi, ad avere un contatto sano con la natura, rispettoso dei suoi delicati equilibri, vi segnaliamo attività pensate per voi. Con le "Olimpiadi del bosco" e la "Caccia ai tesori" scoprirete le risorse della Terra, attraverso abbordabilissime competizioni sportive.

Inoltre, a chi l’anno scorso è piaciuto il riciclaggio divertente della carta, adesso potrà farlo anche con l’alluminio.

L’estate, se la si sa sfruttare e il clima aiuta, è un’occasione per riavvicinarci con calma alla città, a ciò che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni ma non abbiamo mai il tempo, o la voglia, di guardare.