Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

SOTTOSCRIZIONE PER QT: UN BUON INIZIO, AVANTI COSI’

I risultati delle prime settimane di sottoscrizione: un terzo dell'obiettivo minimo.

La Redazione
Anonimo 500
Anonimo 200
Anonimo 100
Carlo Ancona 65
Luigia Andreazzi Agostini 100
Enrico Bolognani 500
Alberto Brodesco 60
Jolanda Cainelli Pisetta 50
Gigi Casanova 50
Flavio Casetti 15
Emanuele Curzel 15
Mario Del Dot 150
Duccio & Giorgia 50
Paolo Endrici 65
Salvatore Ferrari 70
Lucia Fogolari 30
Maria Teresa Fossati 100
Fabio Giacomoni 50
Michele Guarda 100
Nadia Ioriatti 50
Giorgio Jellici 150
Paolo Mayr 90
Carlo Nichelatti 100
Giancarlo Pallanch 65
Ettore Paris 1.000
Nicola Salvati 500
Tommaso Simone 50
Michele Sternini 500
Claudio Tasin 50
Renata Tavernar 50
Claudio Toller 65
Giorgio Tonini 1.000
Pierluigi Torboli 100
Stefano Zanella 100
TOTALE 6.140

Oltre 6.000 euro in queste prime settimane di sottoscrizione: un terzo del nostro obiettivo minimale. Risultato incoraggiante? A noi sembra di sì.

Per vari motivi. Anzitutto per la varietà di persone che abbiamo visto darci una mano, a cominciare dalla galassia dei tanti collaboratori del giornale, i quali, oltre al loro consueto lavoro volontario, hanno voluto mettere qualcosa di proprio, perché l’esperienza continui e si rafforzi; poi i lettori più affezionati, con lettere con allegato assegno, o con alcune righe di spiegazione sul bollettino postale di rinnovo (maggiorato) dell’abbonamento; infine persone più “esterne”, che hanno voluto concretamente segnalarci un apprezzamento tutt’altro che rituale.

Su quest’ultimo punto dovremo riflettere e lavorare: in diversi, anche di aree politiche molto lontane, hanno voluto farci conoscere il loro desiderio di partecipare ai nostri problemi.

Riteniamo questo un segnale bello, anzi prezioso; di una coscienza civica non faziosa, e anche di una nostra non marginale utilità, nell’aprire discussioni e sollevare problemi.

Per i prossimi numeri ci adopereremo perché lo spettro dei nostri sostenitori sia il più ampio possibile. Come abbiamo detto, noi vogliamo fare un giornale in cui si rifletta l’insieme della cultura del centro-sinistra, non solo una sua parte; e che al contempo sia capace di parlare anche al resto della società.

Un’ultima parola infine sull’entità delle sottoscrizioni: come si vede, è molto variabile, va dai mille euro alle poche decine. Riteniamo preziosa anche questa varietà, vedere contribuire fianco a fianco sia chi può dare di più, a ulteriore testimonianza di un appoggio convinto, sia chi può dare di meno, ma non rinuncia al suo sostegno.

Grazie di cuore a tutti.