Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Per Questotrentino

Una seconda serie di sottoscrittori. E l'apporto dei vignettisti.

La Redazione
Agostini - Pevarello 200
Renato Ballardini 1.000
Stefano Benati 100
Francesco Borzaga 100
Andrea Boschetti 50
Mario Carè 50
Piergiorgio Casetti 65
Gianfranco Cescatti 25
Giorgio Cincelli 100
Marino Cofler 100
Mauro Conci 15
Valter Dapor 65
Carlo Devigili 50
Marta Faita 50
Alberto Filippi 100
Miriam Gottardi 25
Luigi Iandolo 15
Andrea Karpati 40
Claudio Lubich 100
Barbara Maurina 25
Floriano Menapace 50
Walter Micheli 100
Erica Mondini 15
Antonio Pedrotti 100
Maurizio Potrich 15
Anna Prando 10
Luisa Romeri 100
Aida Ruffini 100
Lorenza Servetti 50
Mario Tranquillini 100
Ruggero Vaia 50
Biagio Virgili 100
Benito Vivaldi 100
Ettore Zampiccoli 100
Benito Vivaldi 100
Alessandra Zendron 250
Tommaso Ziller 50
Totale 3.765
Totale precedente 6.140
TOTALE COMPLESSIVO 9.905

Abbiamo chiesto ad alcuni dei nostri vignettisti, che negli anni hanno rallegrato con spesso pungente ironia le pagine di Questotrentino, di offrirci il loro punto di vista sull’appello per QT.

Qui riportiamo i loro lavori, il loro sguardo affettuosamente ironico, assieme alla prima vignetta (lo zulù di Bruno Zaffoni) di sostegno al giornale nei primissimi anni ’80.

Nel contempo continuano a pervenirci i sostegni dei lettori, che sfiorano ormai la consistente cifra di 10.000 euro.

Come potete vedere, sono tanti contributi, piccoli e grandi, che ci pervengono in varie modalità, in genere accompagnati da alcune brevi parole di incoraggiamento. Ne siamo lusingati, financo commossi. Come siamo incoraggiati anche dai versamenti di persone (qualche nome è facilmente identificabile) che ci sono politicamente lontane, ma che evidentemente si sentono a noi vicine per il comune senso civico, per l’aspirazione all’ampio e libero scambio delle diverse opinioni.

Sono tutti segnali molto positivi, che ci incoraggiano a proseguire nel nostro progetto. E ci caricano della responsabilità di rispondere, ancora e meglio, a queste richieste.