Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Trento Estate, un ricco contenitore

E' nel segno della continuità con la formula dell’intrattenimento, la rassegna Trento Estate ’99. E come per le scorse estati, anche quest’anno il Centro Santa Chiara propone numerose e diversificate occasioni di svago, di livello medio/alto e destinate ad accontentare un po’tutti. La presumibile bontà degli spettacoli dipende dal fatto che la rassegna estiva ripropone i generi e i livelli qualitativi dei più impegnativi cartelloni invernali (prosa, musica, danza, lirica, teatro ragazzi ecc.): in pratica ciò che in inverno è concentrato in un unico luogo, l’Auditorium, d’estate si espande, coinvolge tutta la città e sempre più i sobborghi, utilizzando spazi suggestivi e all’aperto, come giardini, parchi, piazze. Dopo il via dato dagli Itinerari Folk (tutt’ora in corso sul palcoscenico allestito nel giardino del Centro S. Chiara), si terranno concerti di ogni genere: quattro di musica lirica, e poi musica etnica, pop, rock, underground e una rassegna di cori dal titolo "Percorsi della vocalità". Il circo invece sarà il tema conduttore degli spettacoli teatrali per i ragazzi, che ultimamente riscuotono un crescente successo; tutti gli spettacoli (tranne i film) sono a ingresso gratuito, per una precisa scelta politica, di offerta alla città, connessa però anche alla formazione del pubblico recuperabile poi nella stagione invrnale. Infatti se Trento Estate si presenta come rassegna di intrattenimento di qualità, che non vuole mettersi in concorrenza con i festival locali che fanno proposte specifiche e più rischiose, per un pubblico comunque mirato, in realtà le cose sono un po’ più complesse per ciò che riguarda Trento Estate: nell’ambito della prosa, infatti, propone la rassegna "Nuovi linguaggi teatrali" con ben nove appuntamenti, allo scopo di saggiare e formare il pubblico, in previsione delle future proposte invernali.