Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Otto aree per otto progetti

Queste le aree da riqualificare, interessate ai progetti urbanistici-architettonici (per ogni area verranno presentati quattro progetti, discussi, esposti, e fra essi verrà scelto quello che diverrà esecutivo).

1. Area in località Baldresca (185.000 mq.)

Si tratta di realizzare un parco urbano con modesti servizi e strutture ricreativo-sportive (bocciodromo, pistino atletica, palestra), area ali 'aperto per attività sportiva e manifestazioni musicali. Dovrà essere collegato con un percorso pedonabile-ciclabile, in gran parte esistente, al fiume Adige lungo il torrente Lena.

2. Area in località ai Fiori (220.000 mq.)

Punto dolente, centro commerciale mai partito. Vi è ora previsto un progetto per il commercio all'ingrosso, artigianato e piccola industria, in relazione a nuove ipotesi di viabilità da prefigurarsi nel Prg.

3. Area a nord di via Follone (37.000 mq.)

Un progetto unitario dovrà destinare quest'area centrale a zona mista residenziale, direzionale e a servizi pubblici dì interesse sovracomunale con possibile insediamento di Sede Universitaria.

4. Area Merloni e limitrofe (87.000 mq.)

Approffittando di una dismissione industriale, è disponibile questa vasta area tra la zona centrale e la statale: da destinare a zona mista residenziale, direzionale e a servizi pubblici di interesse sovracomunale.

5. Area Mastertools e limitrofe ( 41.000 mq.)

Insediamento prevalentemente residenziale con modesta percentuali di terziario e servizi.

6. Area Mangimificio S.A.V. e limitrofe (75.000 mq.)

E' un progetto di riqualificazione urbana che prevede il riassetto della viabilità con particolare attenzione ai percorsi pedonali-ciclabili, la messa in protezione degli accessi alle aree scolastiche esistenti, e il riordino del capolinea del trasporto pubblico. Con la prevista dismissione dell'attuale Mangimificio se ne recupera l'area a contenuta espansione residenziale e verde urbano.

7. Area antistante e retrostante la stazione ferroviaria e tratto della S.S. 12 (270.000 mq.)

Si tratta del progetto più ambizioso del Prg: prevede il parziale spostamento della Statale del Brennero, e la riconversione in strada urbana dell'attuale tratto tra Lizzanetta e lo Stadio Quercia; la creazione a fianco della stazione ferroviaria di un terminal per le autocorriere; la risistemazione di piazzale Orsi; armonizzazione dei nuovi insediamenti scolastici della zona di San Giorgio.

8. Area dell'Attuale Stazione Autocorriere (10.000 mq.)

La stazione - spostata vicino alla ferrovia - viene ridotta a fermata provvista di modeste strutture (biglietteria, bar) e l'area così liberata viene adibita sottoterra a parcheggio multipiano, in superficie a spazio di relazione, con valorizzazione degli edifici storici.

Articoli attinenti

Nello stesso numero:
Nuovo PRG: la Rovereto che verrà

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.