Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Le avventure del Principe Achmed

L’esotico elegante

Lotte Reininger

Lotte Reininger, la regista de “Le avventure del Principe Achmed”, film muto del 1926 trasmesso quest’anno nell’ambito del Festival Mozart di Rovereto, è famosa per essere una delle principali e delle prime cineaste mozartiane, grazie alla realizzazione di alcuni pionieristici cortometraggi sulle opere dell’autore. La pellicola in questione, ispirata invece ai racconti de “Le Mille e una Notte”, si colloca comunque lungo il fil rouge del festival, quest’anno dedicato all’esotico mozartiano ed è in assoluto il primo lungometraggio di animazione, realizzato con la tecnica delle silhouette, di cui la Reininger è sempre stata appassionata, che si muovono su uno sfondo traslucido di colori cangianti. L’avvento del sonoro all’epoca non si era ancora realizzato e, nella più rigorosa prassi storica, si è voluto quindi accompagnare con musica dal vivo la proiezione. Sottili corrispondenze legano le immagini all’accompagnamento sonoro, realizzato dal pianoforte (con qualche piccolo strumento percussivo caratterizzante, come cimbali e gong) di Francesca Aste, esecutrice e autrice delle musiche: c’è l’impressionismo debussyano dell’epoca, ricco di orientalismi e cineserie che tanto avevano affascinato la cultura musicale di primo Novecento, fatto di linee sinuose ed eleganti, così liberty, come quelle delle elegantissime silhouette della Reininger; c’è la sonorità dell’orchestrina gamelan giavanese, un po’ di habanera e c’è anche spazio per una doverosa citazione mozartiana, che fa ballare le figurine al ritmo di una Marcia alla turca un po’ stralunata.

Un artigianato visivo e sonoro prezioso e sapiente.

Parole chiave:

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.