Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Il momento di Ale

Lunedì 28 gennaio la Giunta Provinciale, ora Giunta Pacher, ha preso una serie di provvedimenti per rilanciare l’economia: taglio sui costi della Pat per finanziare riduzioni del costo del lavoro, imprenditoria giovanile, ammortizzatori sociali, reddito di garanzia ecc. Bene.

Noi abbiamo un ulteriore suggerimento da dare a Alberto Pacher. Abbandoni i grandi sprechi dell’era dellaiana, che si possono facilmente lasciar perdere: Metroland e i vari studi preliminari in corso, del tutto inutili, i miliardari trafori delle montagne trentine non si faranno mai; il trasferimento degli Istituti tecnici di via Barbacovi, testé ristrutturati, ampliati e rinnovati, in nuovissimi costruendi edifici a Piedicastello; il nuovo Centro Congressi nel quartiere di Renzo Piano, di cui nessuno sente il bisogno se non Isa e soci che devono far quadrare i propri conti.

Certo, Isa si lamenterebbe. Come pure sgli immobiliaristi che hanno già messo gli occhi sul compendio di via Barbacovi, ben consci che l’ente pubblico compra a tanto, e vende a pochissimo.

Qui Pacher avrebbe l’occasione per stupire. Potrebbe smarcarsi dal peggio dell’eredità dellaiana e imboccare una strada di rigore per affrontare la crisi senza il peso degli sprechi milionari e dei potentati parassiti.

Ci riuscirà?