Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Un concorso, una sentenza, una perplessità

Nel numero di Qt dell’ottobre 2011 avevamo riportato le perplessità di CGIL, CISL e della Consigliera Ferrari su un concorso all’Istituto Storico Italo Germanico, all’interno della Fondazione Bruno Kessler, diretto dal prof. Paolo Pombeni e impugnato da una giovane ricercatrice. Avevamo scritto di un “concorso condotto in aperto dispregio delle regole precedentemente concordate con i sindacati”; successivamente una sentenza del Tribunale di Trento aveva respinto il ricorso della ricercatrice. Prendiamo atto della decisione del Giudice del lavoro e di ciò informiamo i nostri lettori; informiamo pure come restino le perplessità della CISL che in un comunicato apparso sulla stampa martedì 30 aprile 2013, ripropone la propria preoccupazione per una sentenza che consente ad un “soggetto privato" (FBK), in cui la componente pubblica è ampiamente prevalente in termini di investimento, nel reclutamento del personale “di agire con una discrezionalità amplissima, tale da permettere alla commissione di poter essere solamente coerente e non perfettamente coerente con le procedure che si è deciso di adottare anche a seguito di accordi sindacali”.