Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Una morte annunciata: la Blulibri di Rovereto

Nel mese di maggio dell’anno scorso abbiamo pubblicato una intervista con la libraia della Blulibri di Rovereto Gabriella Quinzio. Gabriella era stata chiarissima nel denunciare il rischio di scomparsa delle librerie indipendenti - come la sua - schiacciate dai meccanismi puramente consumistici delle grandi catene di distribuzione, che trattano libri come fossero saponette. Noi, da parte nostra, avevamo spiegato che si tratta della capacità di tenuta di uno specifico settore di mercato che ha in sé un proprio valore collettivo, essendo le librerie indipendenti una parte della catena di produzione intellettuale. Adesso dobbiamo purtroppo pubblicare la notizia di una “morte annunciata”: la cooperativa proprietaria della Blulibri, la Job’s-coop, ha deciso di chiudere la libreria il 31 marzo, per concentrarsi meglio sugli altri settori di attività.

A Rovereto rimarrebbe un vuoto molto doloroso, perché la Blulibri è stata, nei suoi oltre 30 anni di vita, un punto di riferimento per la vita culturale della città. Con il risvolto personale delle due bravissime libraie, Gabriella Quinzio e Patrizia Barbara, che si troverebbero senza un posto di lavoro. Una mobilitazione in corso di “Amici della Blulibri” sta provando a vedere se c’è modo di salvarla. Sulla pagina Facebook della libreria potete esprimere la vostra solidarietà e seguire l’evolversi degli eventi.