Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Cime Tempestose, febbraio 2014

Erezioni faraoniche

“Purtroppo quei tempi sono finiti, non è più tempo di piramidi da ereggere (sic) a gloria del faraone”.

(L’Adige, 29 dicembre)

Le grandi riforme

“Stop a Babbo Natale: ‘Dico no alle leggende’. Tornare al senso vero del Natale’. È l’invito dell’arcivescovo Luigi Bressan nell’omelia del 25 dicembre”.

(ladige.it, 27 dicembre)

Belli o brutti, la crisi c’è per tutti

“È nato in Italia il primo Banco Alimentare Zoologico Onlus per aiutare e supportare tanti animali bisognosi di soccorso nel nostro Paese. Il 22 gennaio è previsto un evento benefico a Milano durante il quale Magdi Cristiano Allam, parlamentare europeo di Io amo l’Italia, verrà nominato Presidente onorario dell’Associazione”.

(Comunicato stampa, 15 gennaio)

Mercatopoli

“Il Mercatino di Pasqua? Una grande idea. La soluzione giusta per animare la città di Trento anche nel periodo primaverile e per contribuire al rilancio dell’economia locale”.

(ladige.it, 30 dicembre)

Riposi in pace

“Era acciambellata posata su un fianco, la coda a sfiorare il muso proprio come se stesse dormendo, accoccolata in un angolo del presepe che Sandro Sicheri aveva allestito nel sottoscala della sua casa di Stenico. Ha chiuso così la sua esistenza, ormai malata, una volpe che pochi giorni fa si è scelta il muschio della natività della famiglia Sicheri per addormentarsi del sonno eterno, appoggiata sulle lucine di un presepe, proprio a fianco del bambinello nella capanna”.

(ladige.it, 31 dicembre)

Miki in concerto

“Nelle tre settimane prima di Natale sono stata ospite di ‘Porta a porta’, ‘Piazza Pulita’ e ‘Quinta colonna’... Mercoledì sono ad ‘Omnibus’, giovedì ad ‘Agorà’ e a ‘L’aria che tira’”.

(Michaela Biancofiore, 7 gennaio)

Tanti auguri

“Comunisti Sinistra Popolare non è uno qualsiasi dei frammenti che si sono staccati dopo che la gestione anticomunista di Fausto Bertinotti lo ha portato a perdere consensi tra le masse popolari. Tra quei frammenti CSP è quello che con maggiore chiarezza rivendica il patrimonio di teoria e di esperienze del movimento comunista, che ha i suoi esponenti principali in Marx, Engels, Lenin e Stalin... Che l’anno appena iniziato sia un anno di vittorie per la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato!”.

(Comunicato del Nuovo Partito Comunista, 11 gennaio)

Botta e risposta

“Dopo gli errori dei governi Monti e Letta, dopo il tragico spettacolo offerto dall’Italia, c’è un solo uomo, un solo italiano che può salvare i Marò e riportarli a casa sani e salvi: Silvio Berlusconi”.

(Michaela Biancofiore, 13 gennaio)

“E chi ci salva da Silvio Berlusconi? I marò?

(Commento di ‘Marco 60’ sul sito dell’Adige)

Core ‘ngrato

“Novità in Forza Italia: Michaela Biancofiore non è più coordinatore regionale del partito. È stato lo stesso Silvio Berlusconi, ieri, a disporne la sostituzione”.

(L’Adige, 25 gennaio)

Fine delle ideologie?

“Si moltiplicano ormai a velocità esponenziale i casi di delinquenza nel gaio Trentino guidato da tempi immemorabili dalle giunte catto-comuniste, che dietro una facciata di buonismo democristiano celano una impostazione da soviet”.

(Lettera al Trentino, 18 gennaio)

Il collezionista

“Dellai: ‘Faremo un partito per i popolari’”.

(Trentino, 26 gennaio)

Ambientalismo a salve

“Sono stati censiti ben 245 germani reali, 33 aironi, 31 cormorani, 4 svassi e 1 fischione. Purtroppo sono tutti uccelli protetti... L’unica cosa che possiamo fare è sparare a salve”.

(Ispettore forestale Maurizio Poli, Trentino, 18 gennaio)

L’immortale

“Caterina Dominici non molla la presa...Ieri è tornata a Trento, accompagnata dal marito David Wilkinson, per presentare il suo nuovo ‘Cip’, acronimo di Comitato Iniziativa Popolare... ‘Sono tantissime le persone - ha spiegato Dominici - che si stanno avvicinando a questo nostro comitato’”.

(L’Adige, 22 gennaio)

I paladini della fede

“Gardolo. I consiglieri circoscrizionali della Lega Nord insorgono contro la scelta del Comune di sostituire il corteo dalla chiesa al cimitero con un più spiccio trasferimento in auto. Secondo i consiglieri leghisti ‘tale disposizione, se confermata, risulterebbe essere più unica che rara e, considerato il mancato rispetto di una tradizione cattolica consolidata nel tempo...’”.

(Trentino, 25 gennaio)

Quelli delle “radici cristiane”

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.