Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Cime Tempestose, febbraio 2015

Dietrologia

“Andressa Urach: ‘Mi sta marcendo il sedere” Come dimostrano le fotografie che stanno girando su Twitter, alla modella starebbe ‘marcendo’ proprio il sedere. Il lato b della Urach starebbe andando in decomposizione a causa delle iniezioni di idrogel e polimetil-metacrilato”.

“Se il vostro sogno è avere un lato b lievitato, dovete rivolgervi a un salone di bellezza di Miami specializzato nella ‘Vacuum therapy’. Per 60 dollari, in sedute da 45 minuti, le vostre natiche verranno sollecitate da due coppe aspiranti che sollevano i glutei e li tonificano. Per ottenere un risultato ottimale sono consigliabili dalle quattro alle sei sedute”.

(Il Giornale, 13 e14 gennaio)

I crociati

“Voglio che questo post sia chiaro: non accetto richieste di amicizia da parte di musulmani. Per quanto mi riguarda, potete morire ammazzati tutti, compresi i bambini. Siete feccia che prolifera in nome di un dio che ignorate essere come quello degli altri esseri umani. Spero solo che il mondo vi elimini come Hitler, per errore, ha sterminato i poveri ebrei”.

(Giovanna Tedde, assessore alla Cultura di Bonorva, Sassari, 9 gennaio)

Ex rivoluzionari

“Prendo due vitalizi per un totale di 5.000 euro netti al mese, ma non sono un privilegiato. Quei due vitalizi me li sono meritati e la riduzione del 10% è sbagliata perché non si possono toccare i diritti acquisiti. Che volete fare, volete che finisca come un barbone?”

(Mario Capanna, ex leader sessantottino, ex parlamentare, ex consigliere regionale, Radio 24, 13 gennaio)

“Paradossalmente”

“Le famiglie non si stanno impoverendo. In un tempo di crisi le famiglie italiane hanno visto crescere i propri risparmi. Paradossalmente le famiglie si stanno arricchendo”.

(Matteo Renzi al Parlamento Europeo)

Spes ultima dea

“Il Che è un mio mito, è un grande, mi ispiro alla sua figura; mi piacerebbe essere ricordato come il Che Guevara di Napoli”.

(Luigi De Magistris, Radio 2, 16 gennaio)

Dalla carta alla carne?

“Il certificato (n. 36394 emesso l’11 luglio 2014) garantisce per il prodotto mezzene e tagli anatomici di carne suina, venduti sfusi o confezionati sottovuoto e identificati dalle diciture ‘carne per QT’ o ‘carne destinata a QT’ del Consorzio Produttori Trentini di Salumi, la conformità allo standard UNI EN ISO 22005: 2008 Rintracciabilità nelle filiere agroalimentari”.

(Secolo Trentino, 20 gennaio)

P. S. Per tranquillizzare i lettori: QT sta per “Qualità Trentino”

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.