Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

LaVis, le banche e la revisione

Per i tecnici delle banche, la Cantina è ormai finita. Ma Rossi preme e tutto è rinviato alla lettera di revisione, già in viaggio verso piazza Dante.

Nell’ultimo numero avevamo aggiornato la situazione della LaVis: è stato presentato (fuori tempo massimo) il bilancio consolidato che, integrato dai rilievi dei revisori, evidenzia un azzeramento del patrimonio netto; non è stato ancora presentato, invece, dal punto di vista formale, cioè sottoscritto con perizia attestata, il mitico piano di risanamento che dovrebbe sbloccare i 10 milioni promessi dalla Pat; richiesto un po’ di respiro, ed altri soldi, alle banche, che per tutta risposta fanno melina.

Un mese dopo, niente si è chiarito e la situazione è logicamente peggiorata e inizia a mancare la liquidità per onorare gli impegni con dipendenti e fornitori. In una situazione normale, come purtroppo è tante volte capitato a troppe aziende negli ultimi anni, si darebbe il via a un procedimento fallimentare, che chiarisca la situazione (i bilanci della LaVis sono oggetto di troppi rilievi critici da parte dei revisori) e la sbrogli limitando i danni. Ma la LaVis normale non è, troppo protetta com’è dall’arroganza della politica.

Ecco quindi che il cerino è stato passato alle banche, che dovrebbero, secondo gli amministratori della Cantina, non solo soprassedere ai crediti che non vengono onorati, ma iniettare 5-6 milioni di soldi freschi nella casse esauste.

Il fronte delle banche è però variegato: in ognuna la struttura tecnica dice di no, perché dare soldi nuovi significa perderli; ma le presidenze fanno anche altre considerazioni.

Il maggior creditore, Unicredit, è pressato da Rossi, col quale ha un rapporto delicato, in quanto le è stato affidato il lucroso servizio di Tesoreria della Provincia.

La Cassa Rurale di Giovo, che ha i propri crediti molto ben tutelati da accorte ipoteche, è favorevole a dare ulteriore credito.

La Rurale di Lavis, meno tutelata, si trova con la struttura tecnica contraria, ma con la presidenza che non si sente di andare contro le aspettative di una parte consistente del paese.

Poi ci sono Isa e la Banca Popolare di Verona, che nella crisi della LaVis sono riuscite a fare il colpaccio: Isa ha infatti acquisito Basilica Cafaggio a prezzo di favore, mentre la Popolare di Verona, braccio operativo della veronese Tommasi, si è pappata la tenuta di Poggio Morino a meno della metà del valore iscritto in bilancio, e ha messo un robusto piede in Cesarini Sforza pagando 50.000 euro le quote che a suo tempo LaVis pagò 200.000.

Ora i due istituti, fatte le loro pentole, temono che manchino i coperchi: in caso di fallimento della Cantina, le operazioni condotte negli ultimi tempi verrebbero dichiarate nulle, col pericolo di conseguenze penali in caso venga dimostrato un “consilium fraudis”, un’operazione cioè palesemente tesa a spolpare il soggetto in difficoltà. Meglio favorire lunga vita alla LaVis, per Isa e Bpv.

Come si vede, il fronte degli istituti di credito presenta interessi diversi. Ma le banche, si sa, tendono ad accordarsi anzitutto tra di loro. Di qui la convergenza su una linea minimale ma comune: chiedere una discontinuità negli amministratori (via Zanoni e Paolazzi) e intanto non fare niente, non dare soldi, e nemmeno chiedere il rientro dai debiti. In attesa della prossima mossa, la revisione cooperativa.

Tale revisione, biennale (da non confondersi con l’annuale revisione legale), verifica il corretto funzionamento sociale e amministrativo nonché la congruità della situazione patrimoniale e finanziaria. Insomma, è un check up della cooperativa, per tutelare i soci e i partner economici. Alla LaVis la revisione andava eseguita entro il 28 febbraio, e le relative conclusioni sono già state tirate. E sono quelle che abbiamo più volte esposto, ulteriormente aggravate: la cooperativa presenta gravi irregolarità, più volte evidenziate dai revisori e mai risolte, anzi ormai incancrenite; in più la società risulta gravemente inadempiente (non riesce a far fronte se non parzialmente alle proprie obbligazioni, nei confronti dei dipendenti, dei soci, dei creditori, dei fornitori) e si trova sull’orlo dell’insolvenza, cioè dell’inadempienza totale.

Se questa è la situazione, il revisore (nella persona del dott. Enrico Cozzio) può chiedere tre tipi di soluzioni:

  1. L’affiancamento al consiglio di amministrazione, rivelatosi incapace di rimediare alle irregolarità, di una persona designata dalla Federazione.
  2. La sostituzione del CdA con un commissario, nominato dalla Provincia.
  3. In caso di grave stato di inadempienza, l’intervento di un commissario liquidatore, sempre nominato dalla PAT.

Che farà la Provincia quando arriverà la lettera di Cozzio con una di queste richieste? Conoscendo ormai l’arroganza di Rossi e la subalternità degli uffici provinciali, la PAT è capacissima di chiudere entrambi gli occhi e infilare la lettera in un cassetto. Ma qui stiamo parlando di milioni, la realtà non si può fingere che non esista: le banche, prima di esporsi, pretendono di avere la revisione e di studiarla.

Soldi a Zanoni, per quanto il presidente Rossi strepiti, non vogliono darne altri.

Parole chiave:

Articoli attinenti

In altri numeri:
Quei 10 milioni buttati
I frutti avvelenati di 10 milioni buttati
LaVis: assessori complici
La Vis: l’accanimento terapeutico
LaVis: le barricate
LaVis: GAME OVER

Commenti (567)

libera stampa?

stampa libera? ma dove!!!!
questo non è il trentino!!!!

tutti TASI che è meglio

Sei capace di leggere il comunicato dice che hanno pagato gli stipendi di giugno e SALDATO IN PARTE gli arretrati dei primi mesi dell'anno ... non si parla di TREDICESIMA e dei BONUS ma di stipendi arretrati in parte pagati.
Siete dei mistificatori della realtà......trallalero trallalà

Per grazie a tutti Realtà

Sai qui non si tratta di parlar male e di portare fortuna.
In una realtà molto compromessa non si può andare avanti con la speranza di avere fortuna o di sperare che le banche diano nuova liquidità.
Ad oggi le banche non possono dare soldi a lavis perchè nei loro bilanci ne hanno già messi in perdita troppi.
I debiti che a brevissimo lavis dovrà pagare agli istituti di credito sono altissimi e il nuovo commissario dovrà cercare una soluzione per rinegoziare le scadenze. ( cosa che i CDA delle banche ad oggi non hanno nessuna intenzione di fare)
I problemi , fidati , sono ENORMI e non è che adesso che pagheranno gli stipendi si sono risolti , anzi perchè da domani bisognerà affrontare quelli più gravi.
Le banche NON hanno soldi per nessuno ma soprattutto per chi è così in grave difficoltà.
Il famoso piano presentato alle banche dalla vecchia gestione è praticamente nullo e senza nessuna garanzia ne obiettivo serio industriale.
Purtroppo per tutti lavis è destinata a essere fortemente ridimensionata o fagocitata semplicemente perchè ve vuoi avere devi dare , e in questo momento lavis è dal lato debole , molto ma molto debole.

....grazie ...a tutti

...sono arrivati gli stipendi, la quattordicesima, gli arretrati ... settimana prossima il commissario incontra le banche e si sbloccheranno le linee di credito ... quindi verrà pagata la rata... alla faccia di quelli che dicono che le cose vanno male... grazie a tutti , visto che succede il contrario di quello che dite vi preghiamo di continuare a parlare male, gufare e dire che le cose vanno male. Così La Vis andrà sempre meglio .

Caro mauro Di dipendente

Caro Mauro hai perfettamente ragione e. Sono daccordo che teentino sia un becero .
Nin ha idea di cosa sia lavorare semza stipendio, con un'azienda commissariata e con un futuro a dir poco nero.
Siamo stati in balia di mezzi uomini che sicsono arricchiti in maniera vergognosa e che sono ancora li a fare danni .
Caro commissario, una preghiera per Lei , mandi via tutti gli uomini del vecchio AD e solo allora si proverà a ricostruire un futuro. Non abbiamo più ossigeno e voglia di rispondere a nessuno soprattutto a quelli che la pensano come trentino ....
Beceri

vi prego mauro

vi prego contate fino a 1oo e poi ancora una volta.....
ma non rispondete a......trentino.........
ALLA LAVIS il problema più grande non è rappresentato dai debiti ma .......da troppe persone .....come il sig trentino,,,,,,
spero per lui possa disporre dell'assegno di mantenimento

Fratelli Giuseppe Ungaretti

Di che reggimento siete
fratelli?
Parola tremante
nella notte
Foglia appena nata
Nell'aria spasimante
involontaria rivolta
dell'uomo presente alla sua
fragilità

questo trentino

Caro trentino , paris tanti danni ha fatto ed ecco perchè :
Il quotidano (QUOTIDIANO? PERCHÈ ESCE TUTTI I GIORNI?) tanti debiti non ne ha , anzi
Non deve soldi a nessuno INVECIE SI E TANTI
Non ha soci e dipendenti che non prendono lo stipendio o i soldi delle rate ( unica sociale in trentino ) PERCHÈ SOLDI NON NE HA
Non ha buttato via i soldi che sono stati regalati , REGALATI, dai politicanti amici Dell omino che regnava ( così credeva lui) a QT
Avrà nemici (PERCHÈ?) ma questo solo perchè aveva anticipato la verità che per la gente come te è difficile accettare
È supponente , NON è intelligente , NON è capace cosa che dalla parte che difendi tu IO? CHI?
Fare così tanti danni in un settore (uno dei pochi) che va in Italia è davvero difficile ....
Qui si capisce anche dal tuo commento pieno di idiozie da che parte c' è intelligenza e da che parte pura incapacità nel vedere i danni enormi che hanno causato le " persone" che difendi.
Ma credo non sia farina del tuo sacco

banche cittadino

Chi sa dirmi quando Girardi parlerà con le banche?Spero che questa commedia finisca presto

Per trentino Poca fantasia

Caro trentino , paris tanti danni come dici tu non ne ha fatti ed ecco perchè :
Il quotidano tanti debiti non ne ha , anzi
Non deve soldi a nessuno
Non ha soci e dipendenti che non prendono lo stipendio o i soldi delle rate ( unica sociale in trentino )
Non ha buttato via i soldi che sono stati regalati , REGALATI, dai politicanti amici Dell omino che regnava ( così credeva lui) a lavis
Avrà nemici ma questo solo perchè aveva anticipato la verità che per la gente come te è difficile accettare
Non è supponente , è intelligente , è capace cosa che dalla parte che difendi tu , non esiste nessuna di queste caratteristiche ai signorotti che hanno distrutto la coop.
Fare così tanti danni in un settore (uno dei pochi) che va in Italia è davvero difficile ....
Qui si capisce anche dal tuo commento pieno di idiozie da che parte c' è intelligenza e da che parte pura incapacità nel vedere i danni enormi che hanno causato le " persone" che difendi.
Ma credo non sia farina del tuo sacco

questo trentino

Ettore e compagnia GAME OVER quando pagheranno tutti i suoi burattini le porcate che hanno fatto a questo trentino!
Mi fanno schifo

per questo trentino

Zanoni e compagnia GAME OVER quando pagheranno tutti i suoi burattini le porcate che hanno fatto a lavis.
Mi fanno schifo

questo trentino

questo trentino: game over!

Soldati Giuseppe Ungaretti

*Si sta come
D’autunno
Sugli alberi
Le foglie.
* Questo e' il testo corretto.

Girovago Giuseppe Ungaretti

In nessuna
Parte
Di terra
Mi posso
Accasare
A ogni
Nuovo
Clima
Che incontro
Mi trovo
Languente
Che
Una volta
Già gli ero stato
Assuefatto
E me ne stacco sempre
Straniero
Nascendo
Tornato da epoche troppo
Vissute
Godere un solo
Minuto di vita
Iniziale
Cerco un paese
Innocente

per cittadino fidati

una volta si diceva------
fidati della volpe della lepre del tasso ma non fidarti della donna dal culo basso----
tu pensi non capisco........
la volpe perde il pelo ma non il vizio.....
GIRARDI ex candidato patt nominato da ROSSI deve se vuole dimostrare di non essere come loro.... non è scontato anzi----
IL bello di VERONA NON è UNBENEFATTORE DEL TRENTINO .
CHI LO AVEVA ATTORNO SAPEVA CHI FOSSE-----
QUINDI NULLA DI NUOVO .......SE TI PRENDI UNA COMPAGNA ZOCCOLA è PROBABILE NONTI SIA FEDELE

Per cittadino verlan Basta

Avete perfettamente ragione.
La scellerata gestione di incapaci e finti imprenditori votati al nulla , al saper fare solo i loro interessi deve assolutamente terminare.
Dite che il nuovo commissario sia in gamba ??
Perfetto ma che lo dimostri SUBITO ! Altrimenti si va con i forconi a spostare dalle careghe i signorotti che sono ancora seduti ai loro posti.
Commissario fuori le PALLE oppure fuori dalle palle che ci pensiamo noi

concordato cittadino

Voi siete convinti che Zanoni non ha colpe ? Zanoni lo hanno messo lì dagli amici degli amici ,vi ricordo solo che ha mangiato come i suoi compari mi ricordo che quando si presentò disse: Giacomini una mia vecchia conoscenza ......già questo ti fa pensare e poi che razza di avvocato è ha perso tutte le cause....... ha svenduto villa cafaggio Cesarini ai suoi amici ma dai siate almeno onesti. Il Sig Girardi mi hanno detto che è una brava persona e spero che non si faccia infinocchiare anche lui anzi spero che con un concordato li faccia fuori tutta la casta marcia che c'è.........

per verlan pan al pan

una volta si diceva-----
can che abbaia non morde---
non svegliare can che dorme----
nel nostro caso i dorme e basta----
non aspettarti nulla ------
daWOLFGANG SCHEUBLE non aspettarti che faccia la cicala---
dai nostri politici che si comportino da brave formiche---
ZANONI non ha colpe o meriti lui è così -------
la responsabilità è solo di chi lo ha nominato e vale anche per il nuovo-----

iene verlan

Dopo i pavoni, sono arrivate le volpi, seguite dai falchi ed ora siamo alle iene. Il loro sinistro latrato risuona nei corridoi degli ex amici politici, banchieri e bovari del corrotto potere trentino. Le iene stanno sbranando gli ultimi brandelli della povera bestxa, cresciuta, allevata e custodita per tanti anni da gente onesta, tanti contadini che oggi si vedono sbeffeggiati ed espropriati del loro bene da queste fameliche iene che possono operare, ancora, nonostante tutto quello che è successo, colpevolmente coperti da politicanti incapaci, presuntuosi e falsi. Una bella compagnia che fa dell'inganno e della falsità un agire politico che evidentemente ancora rende bene. Sveglia soci! Porca vacca, perché vi lasciate prendere per i coglioni da questa gentaglia strapagata ed ancora ascoltata e riverita. Mandateli a cagare e prendete in mano la situazione. Vi hanno rubato la cantina più bella del Trentino, la vostra fiducia, la vostra buona fede, i vostri soldi, i vostri risparmi, finanche la vostra salute. Vi resta ancora la dignità? Fuori le palle allora, circondate il fortino e cacciate i mercanti dal tempio

Ma perchè Ugo Rossi è credibile? Siamo seri !

Ugo Rossi e le sue affermazioni lette sui giornali di oggi...che credibilità hanno ? Direi zero, tant'è vero che diceva le stesse identiche cose anche durante il periodo Zanoni-Paolazzi, dette e ripetute da quando lo hanno eletto in poi . E alla fine li ha mandati a casa commissariando la cantina, perchè in provincia si sono accorti che stava andando tutto a remengo . Hai capito che credibile che era , dicendo che andava tutto bene! Ma se le voci che si sentono in giro sono vere lo scopo di queste dichiarazioni è chiaro , in provincia devono fare in modo che ci sia campagna stampa positiva pro Lavis, per giustificare un imminente finanziamento da mettere nel pozzo senza fondo. Vedrete vedrete a breve che succederà... Speriamo che le opposizioni tengano alta la guardia e agiscano, perchè il PATT ha già preparato un ricco regalo...

Ugo Rossi fiducioso cittadino

Ugo rossi è fiducioso ? Che faccia tosta che hanno i nostri politici se non hanno nemmeno i soldi per pagare i soci da dove proviene tutto questo ottimismo? E' da dicembre che tirano la sega con gli stipendi degli operai come fanno ad essere cosi ottimisti che facce di bronzo!!!!!!C' era stamattina scritto che stanno approvando un" nuovo" piano ma perché quello che aveva fatto Zanoni scrivere e sottoscrivere non so da che avvocato era non era buono? Se non avete capito stanno tirando la sega a chiudere la baracca perché poi cosa faranno i burattini? Soci mi dispiace ma la giostra ha finito di girare

diceva Tonino Guerra che

L'ottimismo e' il profumo della vita.

x Ungaretti Soldati

Si sta come le foglie
sull'albero l'autunno

per ottimismo can che abbaia------

non è vergognoso ciò che dice il politico-----------
lo è il fatto che gli viene consentito-----
a partire dal tiziano o dal michele in un paese civile -----bò-
il presidente ugo non è da meno ma si sa -------
noi e i greci siamo fratelli ------
andiamo in piazza ----se ci mandano ----
viviamo bene fra corrotti e ruffiani----
siamo bravi a far fare debiti -----
li lasciamo ai posteri----
ci lamentiamo-----
son scappati i buoi non cè più la stalla
ma siamo pronti ad ascoltare le fandonie dei politici---
la barca affonda ------
ma noi cantiamo finchè la barca và -----
frà michele suona la campanella la ricreazione è finita----
lavis la grecia la nostra autonomia---

ottimismo?? ma dai

Ma siamo onesti!!!
Lavis con l'ultima gestione é stata affondata definitivamente. L'articoli di oggi é a dir poco forviante rispetto alla realtà. É fallita e nessuno ha il coraggio di ammetterlo.
Vetgognosa gestione che deve essere fatta pagare a chi ha distrutto e che ancora siede in azienda.
Vergogna pura

Trallallero trallalla' Ottimismo

I politici trentini, in primis il Presidente della PAT, sono ottimisti e giudicano positivamente l'andamento della c.s.Lavis postcommissariamento. Peccato che dicevano che la cantina andasse benone anche con la precedente gestione. Per poi sconfessarsi clamorosamente con il ricommissariamento del mese scorso. Signori politici, un po' di coerenza per cortesia, o credete che la gente sia stupida e non capisca?

Agonia Giuseppe Ungaretti

Morire come le allodole assetate
sul miraggio
O come la quaglia
passato il mare
nei primi cespugli
perchè di volare
non ha più voglia
Ma non vivere di lamento
come un cardellino accecato
"Il testo non è riferito ai soggetti o ai contenuti del blog."

per ugo realista

LAVIS come la GRECIA è stato dato troppo credito----
sono stati entrambi lesti a farsi dare più denari di quanti potranno mai restituire ----
superata la soglia sei costretto a tenere in piedi anche se malvolentieri un esercito di sanguisughe------.
ugo presidente si sente fiducioso -----------
la so mega paga lei certa----

Chi sarebbero gli esperti? Per divino

Io intendevo gli esperti di vino, non avvocati, il commissario appena insidiato se non ricordo male disse che si sarebbe dovuto avvalere di professionisti esperti del settore. In quanto lui, lo disse onestamente, di vino ne sapeva poco.

Scusa Divino

Li ha presentati all' assemblea dei soci,sono avvocati di grido che son riusciti sbloccare addirittura la Parmalat, e pensa che costano meno ma molto meno di quelli di Zanoni.
Mi sembra che siano di Parma, questi sono i tecnici.
E adesso prima di giudicare, vediamo se portano frutti assieme al commissario ciao a tutti.

Incredibile Forza

Ma perchè non facciamo un'azione di legalità contro gli amministratori che hanno portato Lavis in questa situazione ?
Forza soci chi è con me ???
Facciamo pagare tutto !!! Basta !!!!

per divino solo acqua

zanoni faceva spettacolo sia lui che gli avvocati pagati a debiti da far pagare ai trentini-----
hanno sempre fatto azioni legali certi del torto---
dott pomini per cagi 2 gradi giudizio
il dipendente 4 gradi giudizio---
penale qt ---
non vado oltre----
ILGRECO è partito e non torna più i debiti che lascia li pagherà GESU
vale per lavis

Giorno per giorno Giuseppe Ungaretti

Mai, non saprete mai come m'illumina
L'ombra che mi si pone a lato, timida,
Quando non spero più...

Chi sarebbero gli esperti? Per divino

Dici che il commissario ha scelto gli esperti ? E chi sarebbero? Gente che lavorava già in cantina Lavis? O esterni? A me invece non risulta che li abbiano trovati...a causa del caos totale che c'è ci dovrebbero essere stati solo dei "no grazie, non mi interessa". Sai come dice il proverbio: nessuno e' fesso. O mi sbaglio io o ti sbagli tu, fammi sapere...

Chi visse sperando....... Divino

Carissimi,il nuovo commissario anche per me sembrerebbe una grande persona la settimana scorsa lo ho incontrato.
Il momento è difficile, però lui ci sta provando con i suoi tecnici(che costano molto meno che quelli di Zanoni) e spera di arrivare alla riunione di metà luglio con cose certe ripeto spera.
Capite che siamo all'ultima spiaggia o sblocca le banche o è tutto finito! Per quanto riguarda azioni di responsabilità è chiaro che lui dice guardo avanti ma è altrettanto chiaro che taglierà le mani se ci sono state.
Non può venircelo a dire , perchè prima indagherà per non fare come Zanoni che perdeva tutti i processi, e le spese erano a carico di noi soci.
Vi saluto e ripeto o c'e la fa lui o è la fine.

caro mostador può essere

Può essere che hai ragione----ma non penso.......
avete detto che è un uomo----
che non cerca il perché----
che pensa solo al futuro incitando la massa al grido FORZA LAVIS
che è diverso al vecchio ma solo nella forma----
che potrebbe allora essere democristiano---
se è in grado di moltiplicare i pani e i pesci di cui avete tanto bisogno allora è persona giusta ........
altrimenti solo chiacchere---------
FRAU ANGELA ùber alles----.

Mostador bomba Nostradamus

Fai pena!

Ragione di tutti Provare

Negli ultimi messaggi hanno ragione un'pò tutti direi ,mma una cosa debe essere certa , ed è che il nuovo commissario deve assolutamente colpire chi ha portato lavis a questo scempio.
Se ci sono dei colpevoli , e ci sono , lui ha il dovere di mandare a casa i signorotti degli amici di merende. Se ci sono state azioni vergognose deve colpire duro , altro che amdare avanti .
A differenza del commissario precedente , questo un lavoro suo lo ha per cui della lavis "non gli importa tantissimo" E allora deve fare BENE IL SUO MESTIERE.
Si manda a casa tutti come a Isera e Avio e si riparte PULITI dalle vergognose nomine per nepotismo del signore che cacciato e NON VOLUTO da nessuno si permette di essere ancora li .
I soci devono ottenere questo per riprtire e basta.

NO E' CAMBIA' NIENT DELUSO

Purtroppo dopo un iniziale entusiasmo ci si accorge che anche l'attuale gestione commissariale sarà improntata sul mantenere le posizioni del passato . Non si cercheranno probabilmente responsabilità per fatti anche gravi e questo è molto deludente. Rimane poi la sensazione che anche il commissario Girardi sia convinto che i sacrifici per salvare le aziende del gruppo La.Vis non siano dovere di soci e dipendenti ma della collettività . Sarebbe stato bello invece che arrivasse un messaggio chiaro del tipo cari soci e cari dipendenti la cantina è nel vostro interesse che si salvi , quindi prepariamoci ad anni di sacrifici pesanti . Altre cantine dignitosamente lo hanno fatto , in silenzio, senza tanti proclami ( Avio in passato e tutt'oggi, ora Isera ecc ) . A La.Vis invece i soci pretendono remunerazioni delle uve uguali o più alte a quelle delle cantine sane ( cosa che in teoria dovrebbe essere impossibile, chiedere sempre ad Avio se per loro è andata così ) . E i dipendenti pretendono di mantenere le condizioni di lavoro favorevoli strappate a suo tempo alla triade p-g-a ( meno ore della media , più soldi della media ) . E anche qui dovrebbe essere l'esatto contrario . Caro commissario Girardi , cari soci , cari dipendenti , è inutile piangere e pretendere l'aiuto della provincia delle banche e della federazione . Aspettiamo tutti di vedere un piano credibile di riduzione delle spese e poi si potrà valutare di aiutarvi . Ma se non iniziate voi a dare l'esempio, come potete pretendere che si sacrifichino gli altri ? Perchè l'impiegato medio trentino che guadagna 1.200 euro si dovrebbe sacrificare per fare in modo che il suo corrispondente lavisano possa beatamente continuare a guadagnare il doppio o il triplo di lui ? Perchè il socio di una cantina sana che si fa il mazzo e prende 90-100 euro al quintale si dovrebbe sacrificare per fare in modo che il suo corrispondente lavisano possa beatamente continuare a guadagnare il doppio o il triplo di lui grazie alla fuffa dei progetti qualità ? Vi rendete conto che la gente si sente presa in giro da queste cose ? Iniziate a fare qualche sacrificio e poi se ne riparla eventualmente , forse non avete ancora capito cosa pensa in giro la gente della Cantina La.Vis e di chi ci lavora...

sprechi dipendente

Il nuovo commissario non guarda le malefatte?Soci ma di chi è la cantina? Il commissario deve svolgere il suo lavoro e se qualche cosa non vi piace l del suo operato dovete parlare. Adesso capisco perché L'italia va allo scatafascio c'è gente eletta dal popolo che non sa fare 2+2 uguale alla cantina Lavis c'è gente messa là perché amici degli amici .Non conosco il Sig Girardi ma se vuole fare il "MIRACOLO" di salvare la cantina deve fare pulizia non solo alla Lavis ma anche CASA GIRELLI e CESARINI bisogna pulire dall'interno fra direttori capi e capetti che hanno degli stipendi faraonici. Sig Girardi se può passare a controllare anche le paghette dei vari personaggi che"DICIAMO" lavorano nelle ditte citate vedrà gli sprechi dove sono. Esempio nella mia ditta ci sono 4 persone che fanno il lavoro per 1 e questo non va bene

a che servono le esperienze ? PAX

riporto : "Lui inoltre non vuole denunciare le eventuali malefatte dei predecessori,ma guarda solo avanti".
Ripeto non conosco il nuovo Commissario, se l'operato è quello riportato dal commentatore precedente, sembrerebbe ripetersi quanto avvenuto nel 2010 con il vecchio Commissario.
Vorrei ricordare : il vecchio commissario ha riferito in Tribunale che pensava ad andare avanti per risolvere i problemi e poi avrebbe guardato le malefatte degli altri,
a distanza di 4 anni su esposto di ex-soci sono stati condannati gli ex amministratori mentre il commissario "dormiva"
Il nuovo Commissario ripete gli stessi errori ? non guarda il passato ? non servono le precedenti esperienze della LaVis ?
Vorrei essere propositivo e guardare al futuro con speranze .... ma la laVis sembra sia una MANGIATOIA CONTINUA per di più IMPUNITA.

I meio mostador bomba

Rimpiango quelli che scrivevano 2 anni fa ad esempio pippo piuttosto che la banda. di mentecatti come sorriso, Nostradamus,
dominique ,malachia ecc, tutte persone usando il vocabolario di A. ..Manzoni da dare al colera.
Comunque dopo due anni voglio dire la mia!
Io ho preso un appuntamento dall' avvocato Girardi e vi assicuro che sta facendo il possibile (A differenza di Zanoni) per riuscire a sbloccare la situazione; sara molto difficile però sono ottimista perchè è una persona non un fantoccio.
Lui inoltre non vuole denunciare le eventuali malefatte dei predecessori,ma guarda solo avanti
Tanti saluti a tutti e non offendetevi perchè tanto vi risponderei solo fra due anni,

tranquillo ??? dominique

i sostenitori tipo sorriso dicevano anche che tutto andava bene, che Zanoni e Paolazzi lavoravano bene, che le paghe sarebbero arrivate, che i numeri erano positivi, che il commissariamento non sarebbe arrivato !!!!
E invece eccoci qui. L'unica cosa certa è che i soci in qualche modo saranno tutelati ma non sarà comunque una cosa indolore come alcuni pensano, male che vada conferiranno in una struttura più piccola..... La cosa da capire è cosa succederà a Cesarini e Cagi....

x follow the money risposta

.... basta che la ricerca secondo inchiesta investigativa non porti dritto dritto alla tesi di Paris che con tanto di immagine sulla copertina di QT di agosto 2014, " quei 10 milioni buttati" ci mostrava il cammino "sporco" dei soldi ...per ora del monopoli...

Eragiàtuttoprevisto Unochesa

Tranquilli! Non ci sarà concordato e quindi nemmeno fallimento.
Sarebbe già avvenuto qualche tempo fa. Ora si sta lavorando per recuperare soldi (anche dalla PAT e dalle Banche).
LaVis andrà avanti. Magari ridimensionata ma andrà avanti.... I nostri politici non possono rischiare di scoperchiare il vaso di Pandora con un concordato. Se i libri (ma LaVis li ha mai compilati ???) dovessero andare in Tribunale... allora scoppierebbe un gran caos e si rischierebbe che i Trentini, finora assopiti, si accorgessero di quello che accade sotto i loro occhi......
Su questo blog spesso è circolata la frase..."follow the money!". Mai consiglio sarebbe più buono per chi volesse fare del giornalismo di inchiesta!!!

Ma chi fa cosa Domanda

Ma è mai possibile che nessuno ancora abbia fatto nulla??? Possibile che nella vergogna più assoluta ci siano ancora tutti nelle loro posizioni ?
Il nuovo commissario non dovrebbe mandare a casa tutti ?
Qualcuno che dovrebbe indagare c'è oppure è tutta una finta ?
Mi pare che i regali ai veronesi cioè le aziende svendute devono avere un'inchiesta ?
possibile che si stia sempre zitti e muti ?
Che schifo

x malachia cittadino

x @malachia ma ieri c'eri anche tu alla riunione? E poi io intendevo che dovevano pagare chi ha svenduto la Lavis non i trentini

La-Vis salva a ogni costo @malachia

Confermo quello che dici tu , i sostenitori tipo sorrido che dicevano che La-vis sarà salvata costi quello che costi avevano ragione . E' questo quello che la politica ha deciso nella riunione di ieri ( Giovedì ) con l'avvocato commissario . Naturalmente il salvataggio non è fatto per motivi economici o perchè La-Vis serva al sistema vitivinicolo del Trentino, che ne farebbe tranquillamente a meno . Il salvataggio sarà solo ed esclusivamente per motivi di tipo sociale, cioè per soci e dipendenti, in pratica si è deciso che anche se non è più una buona cooperativa agricola sarà in ogni caso da tenere in vita come ''cooperativa sociale'' . Trentini preparatevi il portafoglio, che qualcuno il carrozzone lo deve tenere in piedi...

denunciateli cittadino

concordato solo quello vi può salvare da questa gentaglia .Gente capace solo a far soldi sulla pelle degli altri a svendere tutto quello che la cantina ha costruito in questi anni sbeffati derisi e senza soldi .X i soci con un po di cervello denunciate queste persone tanto ormai Girardi sta pensando di fare il concordato gli avvocati esistono muovete prima che sia tardi
Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.