Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Cime Tempestose, novembre 2015

Parla come mangi!

“Non posso, infine, nascondere che è per me motivo di forte perplessità, se non addirittura di franco stupore, apprendere ora che, in questa vicenda, vi è chi ha rivendicato una veste formale che sarebbe sicuramente più consona ad un quisque de populo anziché ad uno dei partecipanti, ancorché non di primo piano, della campagna elettorale indiretto oggetto del processo. Con tutte le suggestive coincidenze - forse non proprio peregrine neppure ai fini dell’accertamento processuale dei fatti - che ciò può suggerire a chi quella campagna ha vissuto personalmente, ancorché come evidenziato indirettamente e marginalmente, ed ora si trova a dover rispondere davanti alla giustizia di atti posti in essere sorretto dalla più limpida buona fede”.

(Comunicato di Giacomo Bezzi, 8 ottobre)

Vorrei ma non posso

“Il primo paese imperialista che romperà le catene del sistema imperialista mondiale aprirà la strada e mostrerà la via alle masse popolari di tutto il mondo! Avanti compagni, con coraggio e intelligenza! Faremo dell’Italia un nuovo paese socialista!”.

(Comunicato del Nuovo Partito Comunista, 6 ottobre)

“Corea del Nord: ‘Siamo pronti alla guerra con gli Stati Uniti’”.

(Il Giornale, 10 ottobre)

Compagni di strada

“Una santa alleanza imperialista è nata per combattere e distruggere l’ISIS, che si oppone all’imperialismo. Ovviamente il Partito Marxista-Leninista Italiano non può farne parte. Il nostro posto attuale è al fianco di chi combatte l’imperialismo che è il nemico comune di tutti i popoli del mondo. Lo Stato islamico non vuole che l’imperialismo sia il padrone dell’Iraq, della Siria, del Medioriente, dell’Africa del Nord e centrale, dell’Afghanistan e dello Yemen. Nemmeno noi lo vogliamo, quindi non possiamo non appoggiarlo”.

(Giovanni Scuderi, segretario generale del PMLI, 12 ottobre)

Le grandi sfide della Chiesa

“Il 31 ottobre, ore14.30, nel campo sportivo di Aldeno, calzeranno gli scarpini chiodati i calciatori della nazionale di calcio della Città del Vaticano e una rappresentativa di atleti locali. Una partita di livello internazionale alla quale ha già garantito presenza e benedizione di rito l’arcivescovo di Trento Luigi Bressan. (...) La partita di Aldeno sarà solo l’andata. Il ritorno, infatti, si giocherà a Roma”.

(L’Adige, 16 ottobre)

L’emergenza infinita

“Malgrado l’impegno profuso dall’amministrazione comunale per la bonifica del cimitero di Trento dai conigli, i commercianti denunciano un calo delle vendite dei fiori freschi a causa della lunga presenza degli animali fra le lapidi”.

(L’Adige, 31 ottobre)

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.