Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

LaVis, si è imparato qualcosa?

Il Commissario Girardi, fatto il minimo sindacale, se ne va. E si va avanti, cambiando il minimo. Difficile che basti.

Andrea Girardi, il commissario della LaVis, sta per andarsene. Non è comoda la poltrona di comando della Cantina, e l’avvocato la molla, dichiarando “missione compiuta”.

È vero? Indubbiamente il minimo sindacale Girardi l’ha fatto, e non era semplice. Ha ricostruito un clima positivo attorno alla Cantina, in assoluto deficit di credibilità dopo la gestione dell’Ad Marco Zanoni e ha ottenuto un travagliato assenso delle banche creditrici a un piano di rilancio tante volte annunciato e solo ultimamente sottoscritto. Con questo assenso si sbloccano anche i 10 milioni graziosamente concessi dalla Provincia (leggi Ugo Rossi, che cerca di farsi a Lavis il feudo elettorale), che in cambio acquisisce i muri della Cantina, che poi riaffitta.

Le condizioni poste dalle banche indicano la difficoltà della situazione: vengono sì concessi 5 milioni di nuovo indebitamento (contro i 20 chiesti a suo tempo dallo sfrontato Zanoni), ma a patto che non si contraggano altri debiti senza l’unanime assenso del pool di banche, e che non ci sia alcuna dismissione. Il patrimonio è praticamente azzerato o forse peggio (come sostiene invece la Revisione cooperativa), diminuito ulteriormente dalla cessione dell’immobile alla Pat: è chiaro che non si può pensare a vendere nulla. A garanzia di tutto questo, le banche, che evidentemente non si fidano, hanno imposto nel Cda un loro uomo, Giancarlo Cacciofera, che di fatto avrà diritto di veto.

Questi dunque i risultati di Girardi: ha preso per i capelli la Cantina ormai sul baratro, e gliene va dato merito.

Ma è anche, dicevamo, il minimo sindacale, perché la situazione dei conti rimane appesa ad un filo. E perché anche sul lato gestionale Girardi ha fatto poco. Ha sbaraccato la corte dei miracoli allestita da Zanoni attorno al discusso consulente commerciale Vincenzo Ercolino ed ha messo sotto contratto come direttore generale Massimo Benetello, dal solido curriculum presso diverse importanti cantine.

Però non ha proceduto alla radicale riorganizzazione di cui LaVis aveva assoluto bisogno. Sì, perché i disastri dell’era Peratoner prima, e di quella Zanoni poi, hanno portato a una lenta, drammatica emorragia di soci: se nel 2010 venivano conferiti 200.000 quintali d’uva, oggi i conferimenti sono meno della metà. Così la cantina risulta sovradimensionata: già generosa nel numero di dipendenti 6 anni fa (come è usuale per un centro di potere ammanicato con la politica), oggi si trova con lo stesso numero di dipendenti a lavorare una materia prima dimezzata. E tutti i proclami “deve tornare ad essere una Cantina legata al territorio” ecc. sono vuote parole quando quasi tutte le zone vocate l’uva la portano altrove.

Sarebbe servita un’azione ben più decisa per riacquistare credibilità verso quelli che se ne sono andati. Ma Girardi, e chi lo ha nominato, avevano deciso altrimenti, rinunciando, nonostante qualche dichiarazione contraria, a scoperchiare il pentolone delle passate gestioni, avviando ove possibile azioni di responsabilità nei confronti dei passati pessimi amministratori.

Nel frattempo la Guardia di Finanza ha avviato un’indagine molto approfondita, arrivando al non usuale sequestro di tutta la documentazione in possesso della Revisione. Si appureranno se ci sono stati reati, ad iniziare dalle remunerazioni dei soci sovventori in presenza di perdite, e se i rilievi della Vigilanza sulla correttezza dei bilanci sono fondati.

In questo clima a Lavis si cerca di galleggiare. C’è pure stata una cena in agritur della maggioranza del passato cda, con l’ex Ad Zanoni e l’ex presidente Paolazzi, evidentemente alla ricerca, uscito di scena Girardi, di una presidenza di continuità con il passato, o che comunque non si metta ad aprire gli armadi. Probabilmente per sponsorizzare Alberto Giovannini, del Patt, già uomo di Zanoni, che da presidente della frutticola 5 Comuni aveva accettato il patto di scissione giugulatorio con cui lo stesso Zanoni aveva inguaiato i frutticoltori.

Il candidato più probabile sembra però Pietro Patton, a suo tempo uomo di Dellai, persona corretta, probabilmente il meno peggio tra coloro che garantiscono una certa continuità, ma caratterizzatosi nel cda di Zanoni per non aver mai proferito verbo. Una presidenza quindi di garanzia: che non si facciano troppi cambiamenti.

Peccato che senza cambiamenti la Cantina, una volta bruciati i 10 milioni provinciali, abbia ben poche prospettive.

Parole chiave:

Articoli attinenti

In altri numeri:
LaVis: condanna (definitiva) e rinascita (provvisoria)
LaVis: un rilancio ambiguo e incerto
La LaVis del dopo Zanoni

Commenti (34)

nessun te leze son mi

Beati i tempi dell'ignoranza diceva il signore .
Un saggio agricoltore sbotta: se potessi mettere la mia campagna in una valigia lascerei il Trentino.
Non vè alcun nesso fra le due cose ma indica che a fare lo struzzo non vai lontano.

sparmia l inchiostro nessun te leze

vedo che questo blog è diventato la pagina pubblicitaria del corriere del trentino......ma chi volete che lo legga un giornale del genere!!!!!!!

17 del 4 2016 i buoi

dal Corriere del Trentino:
L'INDIFFERENZA NON PAGA MAI.
I buoi sono scappati si son venduti la stalla quello che si doveva fare non si è fatto ora è tardi piangere sul latte versato .
LaVis insegna il Trentino ora assomiglia alla sfilata del principe nudo .

Commento del 13.4.16 Per Nostradamus

Alcune dovute "precisazioni" come le chiami tu. La società americana e' stata venduta, peraltro ad un prezzo soddisfacente per la Lavis che per di più continua a promuovere i suoi prodotti avendo sottoscritto un accordo commerciale, in un clima di massima collaborazione, con la nuova proprietà. Non confondere le cose.

IO CI CREDO socio

bravi colleghi.....finalmente in tanti e compatti , ieri abbiamo dimostrato che ci siamo e che c è la cantina la-vis -valle di cembra .....siate orgolgiosi di appartenevi,ci sarà ancora una volta da rimboccarsi le maniche, ma adesso viene il bello e un futuro pieno di soddisfazioni....IO CI CREDO

Andiamo e pensiamo Contadino

Andate e pensate andare mentre andiamo e poi pensiamo o facciamo ma dove andiamo e che andiamo a fare intanto andiamo poi ci pensiamo di andare e intanto andiamo o facciamo mentre pensiamo ma pensiamo di andare o andiamo e poi ci pensiamo non ci capisco più niente!!!!!!!

andate all'assemblea socio

calmi ...calmi raga.... oggi c è l'assemblea,cerchiamo di andarci e come ha detto Patton vediamo di essere numerosi è il pui bel messaggio di compattezza che possiamo dare .."Andate e fate Andare".....forza LA-VIS

Troppa calma alias

Invece di sparare cazzate come mai il lavoro è calato ma non parlavano che andava tutto bene ????? E poi mi chiedevo ma Girardi ha salvato la Lavis ma il lavoro di svendere tutto non l'aveva gia fatto Zanoni???? C'è troppa calma !!!!!!!!

x isaia men clima caldo

Sentiamo intelligentone, chi sarebbe che denigra e parla con linguaggio rozzo e incivile ?Perchè o hai le traveggole oppure hai esagerato con le bevande alcoliche, in questi ultimi post non ho letto di offese contro nessuno.....Pensa alla tua cantina invece di fare l'educanda, l'agonia comincia adesso che Girardi va via !!!!!!

x socio orgoglioso sostenibilità

xchè se qualche socio si fa fregare (ancora!!!!!) seguendo Zanoni ed Ercolino la cantina non è più sostenibile e quindi anche il piano di rilancio perchè per essere tale fa conto di una certo conferimento che già al minimo....

Non volevo provocare. Socio Orgoglioso

Non volevo provocare. Vi dico solo che a Vinitaly si respirava una atmosfera positiva in tutti gli stand.
Sono quindi fiducioso. Ho sentito Benetello ed anche lui è positivo.
Triade e Zanoni sono finalmente dietro le spalle. E allora perché non guardare con fiducia al futuro??

Per Nostradamus Profeta Isaia

Anche se arrivi sempre in ritardo, con rammarico devo ammettere che hai quasi ragione, non concordo sugli interessi pagati alle banche, sono nella media e sostenibilissimi.

Gossip Nostradamus

Avevo giurato a me stesso di starmene zitto ma non ce la faccio. Quindi alcune precisazioni : 1) Zanoni e' il nuovo presidente di Villa Cafaggio ; 2) gli 8 milioni sono arrivati alle banche e Lavis paga interessi altissimi che non possono certo essere coperti dalla gestione ordinaria ; 3)Ercolino cerca di mettere assieme 10 co.....oni in Val di Cembra raccontando favole a valanga e riuscendo anche a far tirar fuori dei soldi ; 4) Ganz rileva la societa' estera da cui Lavis esce ; 5 ) Il Trentino sta decidendo il proprio futuro enologico e quello della Lavis . Considerazioni finali : si sistemano i debiti di riconoscenza e si ricomincia a rubare da un altra parte perche' qui non c'e' piu' niente da mungere. CHE SCHIFO !!!!!'

x profeta isaia forse manca qualcuno

ti sei dimenticato di zanoni e company, e' un caso o e' voluto?

Tremendamente ignobili Profeta Isaia

È ignobile l'atteggiamento offensivo di chi denigra l'operato dei soci che credono in La Vis. Paris dovrebbe censurare in egual misura le offese perpetrate con un linguaggio rozzo ed incivile e quelle mosse ad arte con modalità più soffisticate per screditare chi si sta impegnando per superare il momento difficile causato dalla Triade e dai soci che hanno tradito.
Volgarmente ( come si USA su questo blog ) paragono i delatori della La Vis e dei loro soci ,a XXXXXXXXXXXXXX.

UTILI? ...

vedremo, vedremmo...meglio non cantare prima del gallo!

x socio orgoglioso ma almeno zitto....

Almeno avere la decenza di startene zitto...... Se la politica non si fosse occupata di voi oltre alla Cantina sarebbero partiti anche i campi dei soci !!!!!per favore, già c'è l'ora del Garda che arieggia per bene, tenete la bocca chiusa e non aiutatela a fare ulteriore corrente !!!!!!Fossi un politico ti prenderei alla lettera e tirerei una bella riga sugli 8 milioni che vi hanno promesso, e ci scommetto saresti il primo a piangere come una vigna !!!!! Proprio vero, ogni Cantina ha i soci chi si merita, dopo che i politici (e tutti i Trentini) si sono fatti un culo tanto per non farvi affogare,questo il ringraziamento......

La rinascita Socio Orgoglioso

A vinitaly ho visto le aziende del Gruppo rifiorite. Si respirava una nuova atmosfera. Benetello ha portato fiducia nel futuro. Dai nostri stand sono transitati le maggiori catene della Gdo europea e non solo.
Siamo in fase di rinascita e speriamo di tornare a fare bene senza incorrere negli errori del passato. Non sarebbe male che la politica smettesse di occuparsi di noi.
Se le cose gireranno nel verso giusto La Vis, Casa Girelli e Cesarini potranno tornare a fare utili di tutto rispetto.vedrete!!

poreti socio

in val di cembra sono quattro soci ....ma non è un modo di dire sono veramente 4....( fra il resto.....il papa di uno è rimasto socio in la-vis)......ma di cosa stiamo parlando!!!!!!!!!!!!!!!!!!????????????.......volete solo polemizzare.......poreti...

il clima fiducia

Il futuro è tutto in discesa dipende solo da cosa si intende.
Mentre i malfattori si fanno le loro cantine;vendono il loro vino .
I soci stanno a guardare chi li ha rovinati senza dire nulla .

Clima Caldo

Ah ah, porca miseria che bel clima si respira in quella cantina sgangherata, tutti contro tutti, adesso se non ho capito male i fedelissimi di Zanoni e compagni della val di Cembra vogliono andarsene ?O sono sul piede di guerra per altro.......Certo che a pochi giorni dall'assemblea che dovrebbe legittimare in nuovo presidente si sente di tutto e di più, per fortuna che la strada doveva essere tutta in discesa !!!!!!

giusto cosi valle di cembra

La val di cembra ha cio che si merita!!

reality è vero

Qualcuno mi può spiegare il buon lavoro dell' avvocato?
A cominciare dai suoi amici-- del portaborse del tretter -- fino ai fidi zanoniani -- da faver -- che votano il sindaco in lista unica per l'alta valle divenuta la più povera valle trentina.

coerenza? cslss

personaggio arrogante, presuntuoso, istruito da cattivi maestri che per "grazia" ricevuta ha potuto lavorare e fare esperienza in quel di La Vis dopodiché cacciato per manifesta incompetenza, coerentemente con i suoi maestri fa il vendicatore. In parole povere nei luoghi del suo mentore lo chiamerebbero INFAME!

@teston coerenza ?

tal moreno è quello che prima si faceva difensore della cantina protestando davanti alla cooperazione e poi appena ha potuto da buon leccapiedi è scappato con il pifferaio e adesso insieme a lui sembra voglia portare via altri soci : un esempio di coerenza...

isaia teston

profeta:; giungono buone nuove su faver - un moreno alla corte del pifferaio alla basilica e amici che innamorati dello stesso gli vogliono portare i loro frutti .

MA BASTA!!! uffa

ma basta.... la Lavis andrà avanti nonostante tutti e tutto!!!
Casa Girelli verrà risistemata e diventerà ancora più competitiva.
I soci sono stati pagati i dipendenti pure ....
Rosicate ..... rosicate.....

x operaio 2 niet

Ma perchè, tu pensi che andare o venire da Cavit sia come accendere o spegnere l'interuttore della luce ???? Non avete ancora capito che nessuno vi vuole ??? Nubi nere all'orizzonte, gli 8 milioni della capanna finiranno presto, e se è vero che 300 sono pronti a sfondare i cancelli per andarsene, a posto siete !!!!

La vis operaio 2

Sono solo 8 milioni poi finiranno e di Lavis non resterà nulla pensateci ora soci....... i soldi finiscono......... e se il vino non si vende siete nella cacca, ma non è meglio tornare in Cavit ????????A volte meglio fare mia culpa che mandare tutti a casa.........

promosso GIRARDI alla A22 operaio

Come posso non pensare che la nomina dell'avvocato Girardi come presidente della A22, nomina suggerita dal Presidente della PAT, Ugo Rossi non sia, diciamo, una specie di "pronti contro termine" per aver accettato qualche mese fa stesso Girardi l'incarico di Commissario straordinario della Cantina di Lavis ? Sarà veramente solo merito ? Ci vorrei credere, ma quando si parla di Provincia Autonoma e mondo Coop (con le cattive gestione dei brillanti mannager ... ) avere dei sospetti, è NATURALE ... più naturale delle mele e dell'acqua del Trentino

Rilassati... Tranqui...

Rilassati...tranqui...perché ti agiti tanto, se sei sicuro che quello dichiarato ieri dal presidente C.I.A. al c.d.t. non è vero? Anzi fai di più, richiedi una smentita ufficiale a mezzo stampa... Io sono dell'idea che se una persona seria dice una cosa seria su un giornale serio, qualcosa di vero ci sarà, non credi? O secondo te anche lui come il resto dell'umanità e' al servizio del nemico?

per isaia testone

LA VIS : a cominciare da ISAIA -è per i serpenti come te che le persone vanno dalla cantina -è per sacrestani come PATTON che se ne vanno - attaccati alla carega come i politici -non sono NOSTRADAMUS - è stato lasciato in mano il futuro della coop alle persone sbagliate decretandone cosi la fine di certo non domani ma non dopo il 2020.
PATTON sei incapace o peggio in malafede il tuo curricula andava bene nel far crescere il debito pubblico per il resto vali quanto si è sempre saputo .
ps quando i definiti giuda proliferano è forse già tardi porsi qualche domandina-........

Ti sbagli Profeta Isaia

Ti sbagli ....ci sono 500 domande, piove solo sulla La Vis, c'è stato un terremoto vicino alla pesa, un'epidemia di varicella piricula, alle donne che vi lavorano il ciclo viene tre volte al mese, c'è l'obbligo di depilarsi le parti intime per non contaminare il vino, le bottiglie hanno il tappo sotto e uno sul fianco e facciamo i cartoni con 5 bottiglie.....è vero ...lo ammetto, l'altra sera è atterrato un UFO, ci ha fatto fare un giro a tutti, gratis, facevamo pena anche a loro e hanno promesso di aiutarci, telefoneranno al loro capo e faranno grandinare solo sui vigneti degli ex soci, tremate perché l'hanno giurato !! Almeno capiremo una volta per sempre quanti uomini soci son rimasti in La Vis e quanti traditori hanno cambiato il nome all'anagrafe in........ Giuda

300 in fila per uscire? sarà vero?

Ma non andava tutto così bene? Perché allora sul Corriere di oggi il Presidente di CIA Calovi dice che " ci sono 300 domande di soci LaVis che vogliono uscire, bloccate per volere della Federazione della Cooperazione"?
Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.