Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Un ricordo doveroso

Roberto Porfiri
Gino Donè

Un caro compagno mi ha fatto pervenire una copia dell’ultimo numero della Vostra rivista. Mi congratulo per l’accurato articolo (chiaro e sintetico) su Gino Doné e la bella intervista a Antonio Marchi. Gino Doné, rivoluzionario internazionalista ebbe la determinazione e il coraggio di partecipare alla rivoluzione cubana nelle fasi preparatorie, poi come partecipante allo sbarco e infine come collaboratore in ombra. Mi congratulo e Vi ringrazio.

Ho avuto il privilegio di incontrare Gino in tre brevissime occasioni e rendermi conto di quanto egli fosse modesto e schivo. Nel periodo a ridosso del suo rientro in Italia ho sperato che un affermato compagno giornalista portasse a compimento la propria intenzione di richiedergli la disponibilità a rilasciare le interviste necessarie ad approfondire quelle sostanziose che Gino aveva rilasciato a Maurizio Chierici negli Stati Uniti. Il progetto di “completare” le informazioni e arrivare rapidamente alla pubblicazione di una seria biografia non è mai stato portato avanti seriamente: è naufragato come una nave che non affonda in mare aperto, bensì prima ancora di essere uscita dal porto. Il passo da fare mi pareva breve e mi ero illuso che fosse semplice farlo. La vicenda non è andata nel modo da me auspicato e Gino ha certamente portato tanti ricordi con sé nella tomba.

Ben vengano le iniziative come la Vostra. Grazie di nuovo!

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.