Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Vallarsa: comprare un immobile per costruire un parcheggio

Matteo Rossaro

Lunedì 3 marzo il Consiglio comunale di Vallarsa ha approvato il bilancio di previsione. Come Gruppo Consiliare Aria Nuova per Vallarsa ci siamo astenuti dalla votazione. Abbiamo deciso di agire così perché a nulla è valso il puntuale lavoro di segnalazione di criticità e scostamenti dal buonsenso (e a volte dai principi della buona amministrazione) compiuto negli scorsi due anni: la realtà fotografa una Vallarsa in cui si amministra senza riguardo a una linea politica o a un dibattito costruttivo. Si decide in base a valutazioni unilaterali, con il risultato di far sentire molti vallarsesi residenti di serie B rispetto a quelli i cui interessi vengono tutelati dal Comune.

Quello che però ci ha colpito di più in sede di presentazione del bilancio, è che da un lato il Sindaco Plazzer ha fatto più volte riferimento ai numerosi immobili comunali che necessitano di continua manutenzione, tanto da dover mettere a bilancio una previsione di spesa di diecimila euro. Dall’altro lo stesso Sindaco ha confermato che il Comune ha recentemente partecipato a un’asta immobiliare aggiudicandosi per 36.000 euro (unica offerta pervenuta) un immobile in località Staineri.

Leggendo la delibera di Giunta si apprendono le ragioni dell’operazione: l’acquisto è stato deciso allo scopo di costruire un parcheggio pubblico! Alle spese di acquisto si sommeranno dunque quelle di progettazione, di demolizione/adeguamento e allestimento del parcheggio, per un importo che supererà sicuramente i 50.000 euro.

Tutto questo senza considerare lo sfregio che si andrà a creare in mezzo ad una delle frazioni più caratteristiche della vallata, al potenziale valore artistico dei fregi presenti sulla facciata dell’edificio di inizio Ottocento, e che il piano regolatore preveda nello stesso paese di Staineri una diversa area destinata a parcheggio.

Tutto questo quando su molti altri fronti, ed anche su questioni legate alla messa in sicurezza di altri immobili, la risposta standard è che non ci sono soldi!

Visto che le obiezioni in aula - in base alla nostra passata esperienza - non servono a nulla, ci teniamo a segnalarlo ai residenti. La situazione dentro e fuori il Consiglio è questa: si decide e si agisce in base ad interessi che francamente ci sfuggono, e a poco o nulla serve obiettare qualcosa.

Matteo Rossaro, Capogruppo del Gruppo Aria Nuova per Vallarsa

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.