Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca
QT n. 5, maggio 2018 Monitor: Libri

“Echi nel silenzio. Paesaggi della Grande Guerra dal Garda al Pasubio”

Andrea Contrini e Fernando Larcher. Edizione italiana e inglese. Publistampa, 2017, pp. 240, euro 32.

Siamo circondati da lavoratori che fanno trincee dalle montagne del Baldo a quelle di Bordala... quelle cime tanto deliziose per la loro veduta non le riconosco più...” scrive Cecilia Pizzini davanti allo sconvolgimento anche del paesaggio provocato dalla Grande Guerra.

Un libro fotografico del roveretano Andrea Contrini, con testi dello storico Fernando Larcher, percorre la linea di quello che fu il fronte italo-austriaco nel Trentino meridionale, da est a ovest, dalla zona di Riva al Pasubio, facendosi accompagnare da alcuni scritti autobiografici di chi vide la tragedia entro quegli scenari che sembravano nati per commuovere e affratellare, non per dividere.

Oggi la natura ha in parte rimarginato le ferite, che tuttavia rimangono (ed anzi sono conservate per testimonianza) e il sentimento è lacerato tra la struggente bellezza del paesaggio – di cui gli abitanti e i forestieri avevano piena consapevolezza, se si pensa al ruolo che svolgeva la Sat fin dal 1872, al prestigio di località come Riva, allo stesso lavoro di Cesare Battisti geografo – e il buco nero della efferatezza.

Commenti (0)

Nessun commento.

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.