Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Industrie e ambiente

Trota

“Confindustria trentina, l’ambiente è un optional” titolavamo a novembre in questa rubrica un polemico commento alla presidente Ilaria Vescovi, che nell’assemblea confindustriale lamentava i vincoli sui rilasci delle centrali idroelettriche, che facevano perdere 50 milioni all’anno di energia per far sopravvivere "quattro trote". "Non era questo il senso del mio intervento: da studi da noi commissionati – ci ha tenuto a precisare la presidente – risulta che la vita nei corsi d’acqua potrebbe benissimo essere preservata con una diversa modulazione dei rilasci, meno restrittiva". Insomma, la Vescovi non se l’era presa con le trote che ostacolavano, con la loro esistenza, il business, ma con "pescatori e canoisti", il cui diletto verrebbe anteposto a un più adeguato sfruttamento di una fonte energetica pulita.

"Più in generale noi siamo per la tutela dell’ambiente, perché in esso viviamo pure noi. E anche perché sarà proprio l’imprenditoria legata alle tecnologie ambientali quella che avrà i maggiori orizzonti di sviluppo".

Prendiamo volentieri la Presidente in parola.