Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

(Quasi) tutti a casa

Giuseppe Parolari

Caro Ettore Paris, l'insistenza nel ribadire il tuo disaccordo con me, mi ha fatto capire che sei un disattento lettore della stampa locale.

Infatti, non più di due giorni dopo la pubblicazione del "tutti i casa" sull'Alto Adige, viste le convulsioni che aveva prodotto, veniva riportato sullo stesso quotidiano un mio secondo intervento con cui facevo quei sani distinguo che avevo dato per scontati nel primo.

Di conseguenza chi, nonostante tutto, continua a voler interpretare il mio intervento come un attacco a tutti i politici, compresi coloro che per lunghi mesi hanno battagliato per le riforme, vuoi dire che ha proprio la coda di paglia.

Grazie dell'ospitalità e un cordiale saluto

* * *

Strano modo di procedere, questo di Parolari. Prima invia un intervento all'Alto Adige in cui invita a cacciare dal loro scranno - senza alcuna distinzione - tutti i consiglieri provinciali (in sintonia con il direttore Barbieri, che addirittura teorizza "la necessità di fare di ogni erba un fascio"); poi rettifica; poi in una lettera a QT, paragona -ancora senza alcuna distinzione - i consiglieri ai culi di pietra; e poi ancora rettifica. E a questo punto si adombra con noi, "disattenti lettori della stampa locale". Boh...

E.P.

Parole chiave:

Articoli attinenti

Nello stesso numero:
Sinistra: il brivido delle primarie
In altri numeri:
Mandarli tutti a casa?
Giuseppe Parolari

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.