Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

L’uomo, la natura, la caccia

Piera Graffer

Vorrei unire la mia umile voce a quella del prof. Gino Tomasi, di Ettore Paris, Ugo Bosetti, Franco de Battaglia e di tutti coloro che si battono, per fini non utilitaristici, contro la caccia. Mi associo inoltre all’iniziativa in questo senso dell’avv. Alda Rimer Pontara.

Loro hanno esposto gli argomenti molto meglio di come avrei mai potuto far io, che avevo abbandonato l’agone, sfiancata dall’inutilità degli sforzi.

Quando la gente si accorgerà che sull’astronave terra o ci salviamo insieme, o andiamo tutti alla rovina, sarà probabilmente troppo tardi per farci qualcosa. Basta notare come la natura, predata invece che protetta dall’uomo, stia in questi giorni incominciando a mandarci il conto meteorologico. Un altro è quello di "mucca pazza". Chissà quante ulteriori catastrofi ci attendono grazie alla lungimiranza dei "poteri forti".