Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

“Castione in Jazz” e il fascino di Enrico Rava

Il Jazz Tour del Trentino fa tappa a Brentonico e ci propone, nel penultimo concerto in programma, una fresca serata con la musica del trombettista Enrico Rava e del pianista Stefano Bollani. Musicisti impegnati e famosi nella scena jazzistica nazionale ed internazionale, ci fanno godere del loro talento grazie ad una magica complicità. Rava, carismatico maestro, ci affascina subito con il suono della sua tromba, ora intimamente mormorato, ora vivo ed impertinente, ripercorrendo gli standards classici del musical americano, come "Cheek to Cheek", "All Day is Moon", e quelli più famosi come "Once in a while" e "Round Midnight" di Thelonius Monk.

Le idee musicali di Rava trovano sempre un valido sostegno nel dialogo continuo con Bollani. Tradizione vuole che i pianisti jazz posseggano un’impareggiabile tecnica virtuosistica ed un’agilità a dir poco acrobatica sulla tastiera, tali da far impallidire il più preparato pianista classico. Bene, questo giovane talento non ha smentito tale fama, dimostrando una bravura non solo di dita (a volte volutamente circense!), ma anche di testa, per esempio nell’interpretazione di brani quali "Ba-ba-baciami piccina…" e "Besame mucho".

Durante il concerto abbiamo potuto ascoltare anche alcune composizioni dello stesso Enrico Rava, quali "Le solite cose", "Think for Jessica" (dedicato alla moglie) e "Bandoleros". Le prime, intessute di liriche melodie, hanno rivelato un animo romantico di questo affascinante uomo, mentre in "Bandoleros", dedicato a Tex Willer, Rava ha scatenato tutto il ritmo e l’anima percussiva della musica iazz.

Parole chiave:

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.