Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Musica nei castelli, il ritorno del caro vecchio concerto

Interessante e ricco di tanta musica con la M maiuscola il calendario di questa rassegna. In un panorama estivo che offre appuntamenti musicali tra i più inconsueti, ci è realmente gradita una stagione che propone il vero e proprio concerto da sala filarmonica nella suggestiva cornice di un castello, con solisti ed ensemble cameristici, strumentisti e cantanti che propongono il vasto repertorio della musica dal Seicento al Novecento in programmi di sala ben ragionati e composti.

Castel Stenico.

Ci piace riscoprire, in un’epoca di sperimentazioni per l’arte della musica e dello spettacolo in genere, una rassegna che ritrova la semplicità della sana e collaudata forma del concerto ottocentesco. Tra i 20 appuntamenti proposti tra Castel Stenico e Castel Thun e per i quali rimandiamo al calendario generale, sono da segnalare quattro serate in cui la musica incontra la parola e si propone al pubblico sempre come portatrice di emozioni, ma sotto un aspetto diverso dal consueto. Due di questi ci interessano particolarmente: il 14 agosto viene proposta una Wanderung nell’animo schubertiano, attraverso letture di lettere, diari e testi poetici dei Lieder di Schubert, accompagnata dalla musica composta dallo stesso; il 31 luglio si racconta la follia umana attraverso la recitazione di alcuni passi dell’ Elogio alla follia di Erasmo da Rotterdam ed una selezione di musiche scelte tra la vasta letteratura che si ispira alla follia. Gli altri due appuntamenti di musica-teatro sono il 1° agosto con l’ensemble MadreSelva, in uno spettacolo ideato e diretto da Corrado Bungaro, ed il giorno 11 di luglio con uno spettacolo cui partecipa sempre il violinista Bungaro dal titolo "Boîte à musique", installazione fuori dall’ordinario volta a scoprire in maniera inusuale il mondo dei suoni.