Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Il Trentino degli stupefacenti: un po’ di numeri

23.600 (8.7% della popolazione) sono stimati i trentini fra i 15 e i 54 anni che farebbero uso di derivati dalla cannabis almeno una volta all’anno. Fra gli studenti (15-19 anni) la percentuale sale al 28.8%.

11.500 (4.3% della popolazione) sarebbero i trentini che fanno uso di cocaina almeno una volta all’anno. Analoga la percentuale fra gli studenti.

1.000 (0.4%) i consumatori – anche occasionali - di allucinogeni e stimolanti.

540 (0.2%) i consumatori - anche occasionali - di eroina.

17% la percentuale di consumatori di stupefacenti che fanno uso di due o più sostanze.

4 nel 2006 i morti per overdose (trend in calo).

1.448 nel 2006 (in aumento dal 2003) gli utenti seguiti dal SerT nelle tre sedi di Trento, Rovereto e Riva.

1.800 sono stimati i consumatori "problematici" di sostanze, cioè le persone alle quali l’uso di stupefacenti ha provocato dipendenza e conseguenti problemi sanitari, psicologici e sociali.

63% la percentuale di consumatori "problematici" di sostanze entrati in contatto col SerT

360 gli incontri sulle tematiche relative alla tossicodipendenza organizzati dal SerT con gli studenti di 170 classi.

3 le comunità terapeutiche trentine convenzionate con l’Azienda Sanitaria: Voce Amica (Villa Lagarina), Centro Antidroga (Camparta), Centro Trentino di Solidarietà (Vezzano e Ravina). C’è poi, non convenzionata, la Comunità di San Patrignano (San Vito di Pergine). Il 55% degli ospiti delle comunità terapeutiche è in trattamento per problemi di eroina; il 28.5% per alcolismo.

171 (il 25% del totale) le carcerazioni nel 2006 per violazione della normativa sugli stupefacenti. Si tratta in prevalenza di uomini (84%) e italiani (55%).

41 kg. di cannabinoidi sequestrati in Trentino nel 2006; 3 kg. di cocaina e 600 g. di eroina.