Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Cara lettrice, caro lettore....

Un appello di 26 amici: per avere ancora QT, e averlo più robusto, più diffuso, più attuale

Siamo un gruppo di persone a vario titolo interessate all’esperienza di QT. Pensiamo che da trentacinque anni Questotrentino svolga una ruolo importante nella nostra provincia. Con l’inchiesta sociale, la denuncia giornalistica, il servizio culturale, contribuisce ad un dibattito franco su temi spesso scomodi eppur centrali, ricercando innanzitutto la trasparenza dei rapporti tra le istituzioni e il cittadino, l’economia e la politica, gli interessi particolari e l’opinione pubblica. Mettendo sempre al primo posto la salvaguardia della morale collettiva rispetto al gusto della partigianeria.

Non è facile perseguire tutto questo, senza iscriversi a lobby o gruppi che, pur condizionando, proteggono. Noi vogliamo pensare che al posto dei gruppi politici o di interesse, possano essere i cittadini, i lettori a permettere che una impresa come QT possa vivere e continuare il suo percorso.

Ovviamente non sempre siamo tutti d’accordo con quanto QT scrive. Ma tutti riteniamo che sia importante il suo ruolo, magari da riattualizzare, di presidio di democrazia.

Per questo intendiamo, prima di tutto come cittadini, sostenere il giornale. Per permettergli di superare le contingenti difficoltà e di attrezzarsi per l’immediato futuro.

Per raggiungere questi obiettivi, QT chiede una cifra minima di 15.000 euro. Pur in una fase non facile, è una cifra che pensiamo sia doveroso raggiungere. Per consentire al giornale di continuare ad esistere, a interpretare ancora il Trentino di oggi: come sempre senza veli, ma con un po’ di speranza per il domani. E un motivo di speranza può venire anche dalla disponibilità dei cittadini a sostenere un’impresa che sa essere scomoda.

Michele Andreaus, ordinario di Economia Aziendale
Mauro Anzelini, coltivatore diretto
Renato Ballardini, avvocato
Giuliano Beltrami, giornalista e cooperatore
Cristiano Buizza, ricercatore freelance
Emanuele Curzel, insegnante
Franco de Battaglia, giornalista
Gianfranco de Bertolini, avvocato
Paolo Endrici, imprenditore vitivinicolo
Salvatore Ferrari, storico dell’arte
Mariangela Franch, ordinario di Economia e Management
Michele Guarda, sindacalista FIOM
Alex Marini, fondatore di “Più democrazia in Trentino”
Ermanno Monari, ex segretario Uil
Vanni Pascuzzi, ordinario di Diritto Privato
Stefano Pisoni, imprenditore
Franca Polla, del Coordinamento Donne Trento
Walter Pruner, funzionario della Provincia
Fabrizio Rasera, storico, presidente dell’Accademia degli Agiati
Luisa Romeri, presidente del Gruppo Donne Rendena
Beppo Toffolon, architetto, presidente di Italia Nostra
Sergio Vigliotti, cooperatore, presidente di Risto3
Ettore Zampiccoli, giornalista
Alessandra Zendron, ex presidente del Cons. prov. di Bolzano
Nicola Zuin, insegnante, membro degli Stati Generali della Scuola

Come sostenere Questotrentino

  • con un versamento sul conto corrente postale n. 10393387 (Codice IBAN: IT 78 I 07601 01800 000010393387) intestato a Questotrentino;
  • con un bonifico bancario presso la Cassa Rurale di Trento, n. 2051848 (Codice IBAN: IT 40 V08304 01803 000002051848) intestato a Coop. Altrotrentino;
  • con carta di credito compilando l’apposito modulo;
  • regalando un abbonamento a un amico.

Grazie

Articoli attinenti

Nello stesso numero:
Questotrentino: oltre i 35 anni

Commenti (0)

Nessun commento....

Scrivi un commento

L'indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Gli utenti registrati non devono inserire il codice e possono modificare il proprio commento dopo averlo inserito.

Riporta il codice di 5 lettere minuscole scritto nell'immagine. Puoi generare un nuovo codice cliccando qui .

Attenzione: Questotrentino si riserva la facoltà di cancellare commenti inopportuni.