Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

“Appa”

La terra dei veleni

Da Mezzolombardo a Roncegno, da Sardagna a Tenno: storie di inquinamento e traffici oscuri.

  • Argomento: Servizi
  • Autore: Mattia Maistri
  • Pubblicato su: QT n. 1, gennaio 2009

L’intercettazione

  • Argomento: Piesse: Cinico QT
  • Autore: Tersite
  • Pubblicato su: QT n. 1, gennaio 2009

Istituzioni contro

Acciaierie di Borgo: Appa e assessori non stanno dalla parte della gente. Come e perché si è giunti a tale disastroso esito

  • Argomento: Servizi
  • Autore: Ettore Paris
  • Pubblicato su: QT n. 6, giugno 2010

Agenzia per l’ambiente: dalla parte di chi?

Il caso dei veleni (mortali) all’Europa Steel di Mezzolombardo. Il sindacato si rivolge all’Appa che però sembra tenere nei cassetti i risultati delle analisi, non informando gli operai dei pericoli per la salute. E consente ai vertici aziendali, vicini a Dellai, di costruirsi un alibi per provare a farla franca. La Magistratura però li condanna. Ma l’Appa rimane così?

  • Argomento: Cover story
  • Autore: Michele Guarda
  • Pubblicato su: QT n. 1, gennaio 2013

Ambiente, i peggiori d’Italia

In Trentino, l’Agenzia che dovrebbe proteggerlo non è messa in condizione di farlo. Anche in questo caso, a far male è l’Autonomia.

  • Argomento: Servizi
  • Autore: Aldo Colombo
  • Pubblicato su: QT n. 6, giugno 2014

Controlli ambientali: la riforma che non può più aspettare

La legge istitutiva dell’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente va cambiata. E con essa la cultura ambientale di amministratori e cittadini. Altrimenti rischiamo davvero di diventare i peggiori d’Italia.

  • Argomento: Seconda cover
  • Autore: Aldo Colombo
  • Pubblicato su: QT n. 9, settembre 2014

Libertà d’inquinare

La giustizia condanna definitivamente inquinatori “avvezzi ad ingannare” la pubblica amministrazione; e la Giunta Rossi li rifinanzia per un “progetto di ricerca”. L’Appa non effettua controlli seri, e ancora la Giunta si oppone alla legge nazionale che impone direttori di “elevata professionalità e qualificata esperienza”. E’ la politica della clientela e del profitto più importanti di salute e ambiente.

  • Argomento: Cover story
  • Autore: Ettore Paris
  • Pubblicato su: QT n. 10, ottobre 2016