Menù
Home
QT
Questotrentino
Mensile di informazione e approfondimento
Utente
Cerca

Sezione principale

Caro lettore....

Un appello di 14 firmatari: uno sforzo per avere ancora QT, e averlo più giovane, più diffuso, più attuale.

Leggi volentieri gli articoli di QT? Ti piace parlarne con un familiare, gli amici, un collega di lavoro? Vorresti che QT fosse più letto dagli altri? Cosa sei disposto a fare per migliorare l’aspetto e la qualità del giornale?

Siamo un gruppo di persone a vario titolo interessate all’esperienza di QT e, sollecitate dal giornale, ci siamo poste le stesse domande che in apertura abbiamo rivolto a te. Pensiamo che da ventisette anni Questotrentino svolga una ruolo importante nel territorio. Con l’inchiesta sociale, la denuncia giornalistica, il servizio culturale, contribuisce alla trasparenza dei rapporti tra le istituzioni e il cittadino, l’economia e la politica, gli interessi particolari e l’opinione pubblica. QT ha sempre messo al primo posto la salvaguardia della morale collettiva rispetto al gusto della partigianeria.

Molti lettori chiedono da tempo che QT aggiorni la grafica delle pagine, le rubriche, lo staff redazionale. Suggeriscono di condividere un po’ di innovazione sperimentando le capacità già collaudate dei più giovani. Il mondo cambia e il Trentino, sia pur lentamente, cambia anch’esso. I giovani sono gli attori con le energie migliori, ma gli adulti sono i più abili a interpretare ciò che accade sulla ribalta. Unire gli uni agli altri nella ricerca dell’innovazione ci sembra una prospettiva auspicabile.

Per continuare a vedere dove i ciechi della politica locale non vedono, a parlare quando i sordi circa gli affari meno cristallini dell’impresa non sentono, a scrivere quando gli zoppi circa i modi di procedere delle istituzioni non vogliono assumere una posizione pubblica, a criticare quando i timorosi dell’intelligenza umana preferiscono il silenzio al miglior bene dell’uomo.

Pensiamo importante che QT voglia essere tutto questo, per poter rappresentare, al meglio, il Trentino. Per connettere i centri alle periferie, far dialogare la montagna con le città, la cultura con l’economia.

Tutti noi rivendichiamo di contribuire a una modernizzazione produttiva che non rinunci alla solidarietà, all’innovazione istituzionale che vada a braccetto con la sussidiarietà. Lavoriamo per dare credito alle iniziative non separate dalla responsabilità sociale, alla formazione permanente disgiunta da ideologie d’altri tempi, alla convivenza civile che fa eco alla legalità. E’ così che QT può riattualizzare il suo ruolo di “presidio di democrazia”.

Questa è una scommessa sul futuro che riteniamo dobbiamo tutti, lettori e redattori, vincere insieme. Cominciando con il saldo del debito che lo slancio giornalistico ed il disinteresse per gli affari di QT ha purtroppo accumulato negli ultimi dieci anni. Il debito è di 15.000 euro. Poca cosa per i giornali che godono di svariate forme di sostegno e di pubblicità: molto per Questotrentino, che vive quasi completamente di abbonamenti e acquirenti in edicola.

Ad ogni lettore QT chiede uno sforzo e noi ci facciamo promotori di questa richiesta. Per rinnovarsi il giornale necessita di almeno 15.000 euro, per ripianare il debito e lanciare il nuovo corso. Cento sottoscrittori di una quota di 100 euro, 200 di una quota di cinquanta, tante adesioni con quote popolari: chiediamo un sostegno che consenta al giornale di continuare ad esistere, rinnovato e qualificato, per interpretare ancora il Trentino di oggi: senza veli, ma con speranza per il domani.

Giuliano Beltrami, giornalista e cooperatore
Gianfranco de Bertolini, avvocato
Emanuele Curzel, insegnante
Paolo Endrici, imprenditore
Salvatore Ferrari, storico dell’arte, vicepresid. della sez. trentina di Italia Nostra
Franco Ianeselli, della segreteria CGIL
Alberto Janes, studioso del movimento cooperativo
Giovanni Kessler, magistrato, ex-parlamentare
Loris Lombardini, imprenditore, presidente Confesercenti
Walter Pruner, funzionario provinciale
Fabrizio Rasera, storico, presidente del Consiglio comunale di Rovereto
Luisa Romeri, insegnante, membro del Comitato del Parco Adamello-Brenta
Bruno Sanguanini, docente di Sociologia dei media e della comunicazione
Alessandra Zendron, ex presidente del Consiglio provinciale di Bolzano

COME PUOI SOTTOSCRIVERE CCP n. 10393387, intestato a Questotrentino, via Calepina 65, Trento CCB n. 2051848, Cassa Rurale di Trento Ag. 2 via Belenzani, (ABI 08304, CAB 01803, CIN V) Passandoci a trovare, in via Calepina 65 (tel. 0461-232096)